L’ALLIEVA di Alessia Gazzola

 

Editore:Longanesi

Data uscita:05/05/2016

Pagine:200

 

TRAMA: Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale ed ama il suo lavoro. Anche se l’istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall’affetto delle amiche e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore. Fino all’omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano. Ma non questa volta. Stavolta, quando Alice entra in quel lussuoso appartamento romano e vede il cadavere della ragazza disteso ai suoi piedi, la testa circondata da un’aureola di sangue, capisce che quello non sarà un caso come gli altri. Perché stavolta conosce la vittima. 

Non chiamatela “la nuova Kay Scarpetta”! Alice Allevi sta a Kay Scarpetta come Pippo sta a Topolino.

Ma andiamo con ordine, la protagonista è una giovane specializzanda in medicina legale che è allergica all’autorità e alle regole, e che per queste sue peculiarità, nonostante sia brava e appassionata nel suo lavoro, incorre spesso in guai gratuiti e rimproveri più o meno ufficiali. Nonostante tutto però riesce sempre a cavarsela, cade sempre in piedi e pare avere 9 vite come i gatti, insomma la nostra protagonista, nonostante tutto, è un moderno Fantozzi in camice bianco e sega streiker in mano che riesce pure a risolvere i casi nonostante non riscuota credito tra i colleghi e i superiori.

In questo libro il caso di omicidio in questione passa in secondo piano, in primo piano ci sono le vicende personali della protagonista persa tra analisi cliniche e vita più o meno mondana.

La storia è a tratti alquanto inverosimile ma interessante, i personaggi sono a tratti credibili e a tratti un po’ troppo sopra le righe, ma il racconto è scorrevole e la scrittura è fluida ed erudita ma non inaccessibile.

Nel complesso è una storia lineare, interessante e leggibile, scorrevole e piacevole, lo definirei una lettura leggera non troppo impegnativa ma godibile.

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *