Act for Democracy. Biennale di arte e cultura europea

Amsterdam. 31 Maggio – 3 Giugno 2018.

È in corso la seconda edizione della biennale di arte e cultura europea: festival incentrato sulla forza, l’impatto e il valore che queste hanno e da sempre hanno avuto in e per l’Europa. In un momento storico in cui il futuro dell’Europa sembra incerto, un gruppo di pensatori, scrittori e artisti si è raccolto ad Amsterdam per confrontarsi e dibattere sulla ‘questione europea’. Il forum raccoglie interventi e spettacoli di ogni tipo: da riflessioni e dibattiti strettamente politici, ad eventi musicali e teatrali. Tra gli altri, meritevole di particolare attenzione è l’esperimento di EuroLab. Wolfgang Tillmans, fotografo di fama mondiale, insieme con l’architetto Rem Koolhaas, anch’esso tra i più noti sulla scena internazionale, hanno lanciato l’appello e raccolto un gruppo di giovani artisti da tutta Europa con l’intento di lavorare su una nuova strategia comunicativa dell’Europa. Non un progetto politico, quindi: l’intento non è quello di ridiscutere e riformulare i principi su cui si regge l’Unione, bensì quello di indagare cosa è andato storto e/o cosa ha funzionato nel modo in cui l’unione europea è stata comunicata, e nella percezione che gli europei hanno avuto dell’Europa negli anni passati. Il tentativo è quello di mettere l’arte, o più in generale – meglio – la creatività al servizio di una nuova brandizzazione dell’Europa (che, essenziale sottolinearlo, non significa necessariamente Unione Europea). EuroLab vuole ristudiare e ritrasmettere un’immagine positiva e costruttiva dell’Europa. Nel corso della biennale, dunque, un gruppo di oltre 50 giovani (vi è anche una rappresentanza italiana!) sta lavorando accaventiquattro alla proposta di nuove modalità di costruzione e acquisizione dell’immaginario europeo. L’apporto di Tillmans e Koolhaas è decisivo, e non è un caso che chi presiede l’ufficio comunicazione (strategic communication, ad essere precisi) della commissione europea, Tina Zournatzi, abbia mostrato particolare interesse all’esperimento: un interesse nei confronti di tanti giovani artisti che, chissà, potrebbero essere utili in previsione delle prossime elezioni europee del 23-26 Maggio 2019.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *