RENATO BALESTRA AD ALTAROMA 2018

Tanti sorrisi nonostante il maltempo

ALTAROMA – Cinecittà Studios, dal 28 giugno al 1° luglio 2018

Foto Giovanni Trinchese

 

La più grande preoccupazione per una sfilata di alta moda all’aperto è senz’altro la pioggia ed un temporale incessante.

Per lo stilista Renato Balestra ed il suo tributo ad Altaroma nella settimana della moda romana, è stata invece un elemento che ha contribuito ad arricchire ed a rendere magico il suo fashion show. La prima goccia è caduta sulla prima nota musicale con successivo ingresso in scena della prima modella, sull’incantevole set cinematografico di Cinecittà. Tutti i presenti erano sicuri fosse una nube passeggera, compreso lo stilista, invece le gocce si sono moltiplicate dando vita ad un vero effetto speciale cinematografico ma reale e tangibile. I meravigliosi abiti sotto la pioggia luccicavano grazie al gioco di luci studiate per la sfilata, niente avrebbe reso tutto così magico. Anche il tempo sembrava volesse rendere omaggio all’arte, alla moda ed alla bellezza, amplificando l’incanto dei modelli, trasformando il reale in una fiaba. La pioggia incessante avrebbe senza dubbio rovinato qualsiasi altro evento all’aperto, in questo caso è stato un elemento di maggior successo e spettacolo.

Alla fine del fashion show lo stilista è apparso sorridente e divertito, per nulla preoccupato, alzando le braccia in segno di allegra rassegnazione, come è nel suo carattere ed è amato dal pubblico anche per questo. Per l’edizione di Altaroma ha annunciato in rassegna stampa il preludio all’avvio delle attività della “Fondazione Renato Balestra”, che ospiterà l’archivio dei disegni e delle collezioni dello stilista triestino, gli abiti e una documentazione anche filmata in parte inedita. L’intento non è solo celebrativo: si parla di uno spaccato di storia del costume, oltre che di una tradizione tecnica ed artigianale da riscoprire e studiare, per l’uso dei tessuti, dei ricami per la costruzione sartoriale degli abiti.

Renato Balestra è nato il 3 maggio 1924 a Trieste, è cresciuto in una famiglia di ingegneri ed architetti, da grande sognava di diventare anche lui un ingegnere civile. La moda entra per puro caso nella sua vita, grazie ad una scommessa con un amico. Renato disegna infatti un modello che a sua insaputa viene spedito a Milano e per il quale riceve, in seguito, un invito a lavorare alla creazione di una collezione di Alta Moda. Comincia così per puro caso una meravigliosa carriera internazionale da couturier. A Roma fonda “Casa Balestra” e le sue collezioni conquistano dapprima le passerelle italiane e poco dopo quelle internazionali. Sono più di 30 le collezioni: da “ready to wear“, Moda Uomo e accessori. Lo stilista ha disegnato abiti per cantanti, regine, first ladies, attrici, imprenditori e principesse. Ha ricevuto a Pechino il titolo di “Professore onorario dell’Accademia della Moda”. Le sue collezioni hanno conquistato anche il teatro e l’opera: ha disegnato i costumi per l’opera “La Cenerentola” di Rossini e “Il cavaliere della rosa” di Strauss. Nel 2010 ha ricevuto il “Premio America dalla Fondazione Italia USA”. Nella vita di Renato Balestra non esiste solo la moda, infatti nel corso degli ultimi anni è stato anche uno dei volti noti del piccolo schermo. Amatissimo dai personaggi del jet-set italiano ed internazionale, è stato spesso ospite ed opinionista di diversi salotti televisivi. Nel 2010 ha partecipato al programma “Cuore di Mamma” trasmesso su Rai 2 e può vantare anche un’esperienza come attore. Nel 2011, infatti, ha interpretato se stesso sul grande schermo nel cinepanettone “Vacanze di Natale “.

Poliedrico, creativo, e con una leggerezza nell’animo tipica dei grandi artisti, Renato Balestra è senza dubbio uno degli stilisti più amati e celebrati con affetto e grandissima stima.

Marzia Bortolotti

Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *