GIALLO ARGENTO

 

Titolo: Giallo Argento, Un film di Dario Argento
Attori: Adrien Brody, Emmanuelle Seigner, Elsa Pataky, Lorenzo Pedrotti, Luis Molteni.
Genere: Thriller
Durata: 92 minuti – VM 14

Del Dario Argento degli inizi di “l’uccello dalle piume di cristallo” o di “profondo rosso” o di “4 mosche di velluto grigio” in questo film non c’è traccia.

Il film inizia con due amiche giapponesi a teatro e poi in un locale, da cui una delle due decide di uscire e prendere un taxi per tornare a casa, ma a casa non ci arriverà mai; prosegue con una modella che all’uscita da una sfilata chiama un taxi (lo stesso della giapponese di cui sopra) e come per la giapponese si prospetta lo stesso epilogo.

La trama si infittisce con l’arrivo della sorella della modella (Emmanuelle Seigner) e di un commissario semi-newjorkese alquanto sopra le righe, (Adrien Brody) e alquanto poco credibile nel suo ruolo, tra l’altro vittima egli stesso di un sanguinoso trauma infantile mai dimenticcato.

Ovviamente non mancano gli inseguimenti, la sparatoria, le crisi isteriche delle vittime e naturalmente una buona dose di pura macelleria con effetti e effettacci della peggior specie.

Nel complesso, questo film non sembra nemmeno uscito dalla fantasia (se vogliamo un po’ deviata) di un maestro del genere qual è Dario Argento, in questo film mancano la tensione, la suspance, i colpi di scena imprevedibili che hanno reso famoso il regista di Tenebre.

In conclusione gli ingredienti  base per un thriller  di tutto rispetto c’erano tutti, ma l’impasto e le guarnizioni di contorno ne fanno un intruglio indigesto e di dubbio sapore.

More from Roberta Pandolfi

LE MACRO DI EXCEL

Le macro di Excel sono una procedura relativamente semplice da attuare per...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.