BIOPARCO, EMOZIONI NON SOLO PER PICCINI

La bellezza degli animali nel loro habitat naturale

bioparcoUn bel pomeriggio estivo, impegni vari che ancora mi trattengono a Roma, tre bambini da far divertire.

Cosa c’è di meglio che trasferirsi in blocco al Bioparco, tra l’altro ben collocato in zona non troppo densamente abitata?

Il risultato finale è un godibilissimo pomeriggio con uno spettacolo nello spettacolo: gli occhi estasiati dei bambini nel vedere tanti animali per loro insoliti.

A parte l’attimo di spavento per il ruggito del leone, è stata una scoperta continua vedere esseri viventi visti fin qui solo nei libri o nei cartoni televisivi: elefanti, ippopotami, giraffe, zebre, orsi, ma anche roditori, rettili, insomma ce n’è per tutti i climi e tutte le stagioni. E poi il recinto delle scimmie, i canguri, le foche, tutto a beneficio della fantasia dei più piccoli, ma anche della loro crescita e della loro formazione generale.

dscn2407Altro elemento di simpatia, una gran quantità di pavoni in libertà che passeggiano quasi fianco a fianco con i visitatori.

L’itinerario è ben organizzato e coerentemente distinto per tipologia di animali, basta seguire la segnaletica, e anche in questa torrida estate è combinato in modo che per buona parte sia all’ombra.

Gli animali, abituati come sono, restano ormai indifferenti ai visitatori e magari è un bene perchè proprio per questo appaiono più naturali, sebbene in cattività; però abbastanza frequentemente fanno sentire la propria voce, aumentando il fascino della passeggiata.dscn2419

Tutto bello e tutto positivo, ma avrei una nota stonata da segnalare: i prezzi, nonostante il sito stesso del Bioparco vanta, a suo dire, tariffe più basse rispetto ad analoghe realtà italiane o europee.

Non che io voglia personalmente fare una ricerca e verificare tale affermazione, ma in tutta franchezza 16 euro non mi sembrano pochi, soprattutto in virtù del fatto che il ridotto riservato ai bambini fino a 12 anni è di 13 euro e solo al di sotto del metro l’ingresso è gratuito.

dscn2429In sostanza una coppia con due bambini over 12 spende un totale di 58 euro… Per non dire di due servizi molto interessanti ma pagati a parte, come la vasca dei pesci a 3 euro o il trenino per far divertire i bambini a 1,50.

Insomma un bel posto per trascorrere e far trascorrere ai più piccini una giornata divertente, ma non si può dire propriamente a buon mercato.dscn2435

Tags from the story
More from Alessandro Tozzi

THE DEAD DAISIES

“REVOLUCION” SUPERA IL DEBUT DEL 2013
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.