STORIE DI ORDINARIA FOLLIA di Charles Bukowski

TRAMA: La biografia di Bukowski include due tentativi di lavorare come impiegato, dimissioni dal “posto fisso” a cinquant’anni suonati, “per non uscire di senno del tutto” e vari divorzi. Questi scarsi elementi ricorrono con insistenza nella narrativa di Bukowski, più un romanzo a disordinate puntate che non racconti a sé, dove si alternano e si mischiano a personaggi ed eventi di fantasia. 

Questo libro racchiude 42 racconti, ognuno a suo modo diverso ma tutti legati da un sottile filo rosso.

La verità è che Bukowski amava le donne, amava il sesso e adorava l’alcool e le scommesse sui cavalli, e quando scriveva dalla sua penna usciva alcol a fiumi invece che inchiostro.

In questo libro scoprirete Bukowski in tutte le sue sfumature a volte comiche, a volte amare, a volte grottesche, tuttavia non mi sento di consigliare questa lettura come primo approccio con questo autore così particolare, perchè è come trovarsi travolti da un uragano, l’uragano Buk, e il lettore si sentirà trascinato nel suo mondo sporco, passionale e assolutamente squilibrato, sballottato  e confuso ma catturato dai suoi racconti deliranti perché nonostante tutto, Bukowski è un autore che cattura, soprattutto se il lettore riesce anche in minima parte ad immedesimarsi in lui, nel suo passato per niente roseo, in tutte le sue sofferenze e i suoi modi di amare e odiare il mondo ed ogni suo abitante che lo rifiuta in quanto senzatetto sempre ubriaco e che vive di espedienti e lavoretti saltuari.

Tra i racconti piu’ assurdi e deliranti cito sei pollici, che nel racconto è la giusta misura per … vi lascio immaginare fare cosa, ma finchè non leggete il racconto non lo immaginerete mai fino in fondo.

More from Roberta Pandolfi

IL PIANOFORTE E I SUOI LINGUAGGI – LA “STIDDA DI LUCI” DI GIANCARLO SIMONACCI

In collaborazione con Francesco Paniccia Il disco “Stidda di luci” di Giancarlo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.