GENESI di Karin Slaughter

 

Titolo: Genesi

Autore: Karin Slaughter

Editore: Time crime

Pagine: 560

Trama: Qualcuno ha passato del tempo insieme a lei. Qualcuno specializzato nell’arte d’infliggere il dolore… Un incidente in macchina. Una giovane donna è stata investita. E tuttavia ai medici appare subito chiaro come le ferite che offendono quella  carne non siano dovute semplicemente all’impatto contro il veicolo. Qualcuno, prima dell’incidente, deve averle inflitto delle sofferenze atroci: una mente malata che forse, in quello stesso istante, sta scegliendo un nuovo terreno di caccia, un nuovo corpo da seviziare. Starà al coroner Sara Linton, al detective del Georgia Bureau of Investigation Will Trent e alla sua partner Faith Mitchell scoprire l’atroce verità, celata in una camera degli orrori incuneata nel buio dei sotterranei della città, una caverna in cui sono nascosti strumenti di tortura così complicati, così orrendi, che la mente di Will non riusciva ad immaginare come l’assassino li facesse funzionare. In quella caverna, c’è il corpo di una seconda vittima. E mentre le indagini stentano a trovare una direzione, il tempo sembra essersi alleato con il male e scorre, inesorabile, mentre un’altra vittima viene scelta, catturata, ed è ormai pronta per essere straziata…

Una sola parola per descrivere questo libro “agghiacciante”!

Lo stile con cui la vicenda si snoda nelle più profonde aberrazioni dell’animo umano è interessante, mai circostanziale, sciolto e a volte sarcastico, dettagliato e fluido, che riesce a trascendere nel personale senza però penalizzare i fatti che si succedono man mano che la storia si sviluppa; ottimi presupposti per una lettura godibile e coinvolgente, ma al tempo stesso pesante per i contenuti e decisamente forte in alcune descrizioni. Questa scrittrice non è nuova a storie che scandagliano gli anfratti più reconditi e bui dell’animo (malato) umano, e anche in questo libro come per esempio in “Tagli” racconta delle aberrazioni impensabili e decisamente cruente della natura umana.

La trama è piuttosto complessa ma è costruita e vissuta in modo chiaro; i capitoli si snodano attraverso le fasi delle indagini presentando di volta in volta i personaggi principali e secondari, regalandoci una panoramica veritiera delle diatribe tra contee, sottigliezze e recriminazioni a livello dipartimentale che possono velocizzare o rallentare scoperte importanti, vendette e trucchetti che nella realtà esistono, ma che nei vari C.S.I. e Criminal Minds non ci fanno vedere perché loro sono troppo “perfetti” per queste scaramucce.

I personaggi principali e secondari sono delineati con estrema cura, come pure le torture inflitte alle vittime e le situazioni descritte; Ogni personaggio ha una sua vita privata, problemi più o meno irrisolti che non riesce a superare e un passato su cui struggersi o su cui riflettere.

Il ritmo della storia non cala mai di tono. In conclusione, Genesi è un bel romanzo. Scritto bene, una trama che regge, interessante e intrigante, personaggi che coinvolgono e fanno venire voglia di leggere qualche altra loro avventura. Persino i risvolti sentimentali mi sono sembrati originali e notevoli, e per niente fuori luogo nel contesto della storia.

More from Roberta Pandolfi

HUGO CABRET

  Hugo Cabret (Hugo) è un film fantastico per ragazzi del 2012...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.