QUATTRO CHIACCHIERE CON LA MIA GATTA di Eduardo Jàregui

copertina libro

TRAMA:

Può capitare, in un momento in cui tutto intorno a noi sembra cadere a pezzi e non si riesce più a trovare un senso all’esistenza, che la mente giochi brutti scherzi e uno veda (o senta) cose che non ci sono. O che forse ci sono, ma non abbiamo mai saputo vedere (o sentire) prima… Così accade a Sara, la protagonista di questo romanzo. Lasciata dal fidanzato, con un lavoro che non le piace e la crisi economica che morde, Sara vorrebbe solo seppellirsi sotto le coperte e non uscire mai più, ma poi nella sua casa (e nella sua vita) arriva Sibilla, una gatta elegante e misteriosa che sembra sapere tante cose su di lei. E che è pronta a spiegargliele. Sì, perché Sibilla parla. E, quel che è meglio, dice cose molto intelligenti. Follia o unica speranza di salvezza? Certo, ascoltare una gatta è una cosa davvero bizzarra, eppure quando si è persa ogni speranza, si è disposti a tutto e quella voce saggia e incisiva, ironica e profonda sembra essere l’unico antidoto a una depressione che inghiotte tutto nel suo buco nero… Best seller in Spagna, un romanzo saggio e divertente ricco di spunti di self help, una grande storia di saggezza felina per umani disorientati.

Genere Narrativa

336 pagine,

 

Libro interessante, intrigante, che fa riflettere, da leggere sotto l’ombrellone;

La protagonista di questo romanzo non è certo la donna piu’ fortunata del mondo nonostante ciò ha la fortuna di incontrare sulla sua sventurata strada Sibilla, una maestra di vita decisamente fuori dal comune; già, perché si tratta di una maestra di vita dotata di coda e all’occorrenza di artigli affilati, che insegnerà alla nostra sventurata protagonista che nonostante tutto la vita è bella e per viverla occorrono veramente poche cose, purchè siano quelle giuste.

Questo libro è un viaggio umano visto attraverso gli occhi e la saggezza di una gatta e vissuto attraverso i sensi della felina in questione che riuscirà a trasmettere i suoi valori anche alla sua compagna umana, che scoprirà i numerosi lati felini di se stessa che non pensava potessero coesistere nel suo essere umano e razionale, imparerà le diverse arti feline della sopravvivenza e soprattutto cercherà di insegnare, seppure in incognito, alcune di queste ai suoi ignari e a volte scostanti colleghi di lavoro, rendendo il suo (e l’altrui) lavoro ancora piu’ interessante e creativo.

La protagonista si prenderà diverse rivincite dalla vita precedente all’incontro di Sibilla utilizzando i suoi preziosi insegnamenti, e alla fine la sua vita avrà una svolta decisiva e positiva.

Tags from the story
, , ,
More from Roberta Pandolfi

SAFE

  Titolo: Safe Genere: Azione, Poliziesco Regia: Boaz Yakin Sceneggiatura: Boaz Yakin...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.