CRONACHE DI UN MONDO STRAMBO di Laura Schirru

Titolo: Cronache del Mondo Strambo
Autore: Laura Schirru
Genere: Fantasy
N.Pagine: 58

Trama:

Tra principesse, ladri gentiluomini, stregoni cattivi e draghi sputafuoco, Laura Schirru ci racconta due storie che sono una panoramica ironica e coinvolgente sugli stereotipi del Fantasy classico.

Ebook molto divertente  e scorrevole, le due storie si svolgono nei canoni della letteratura fantasy anche se in questo caso rivisitata in chiave decisamente comica; gli ingredienti ci sono tutti come in qualsiasi fantasy che si rispetti: c’è lo stregone malvagio, c’è la principessa bellissima da salvare, ci sono i paladini, il drago, i cavalli parlanti, il bosco oscuro, la strega che ci vive ecc.

Annovero questo ebook tra le letture d’evasione, poco impegnativa e rilassante, in quanto la storia si legge in modo scorrevole, senza inutili arzigogoli e castelli letterari.

Nel primo racconto il finale è piuttosto imprevedibile e assurdo, come imprevedibile e assurda è la fine del povero destriero parlante del protagonista.

Decisamente piuttosto fuori dai canoni anche il protagonista che ci si aspetta bello, aitante, onesto, giovane e forte come qualunque paladino che si rispetti, d’altro canto la principessa è come sempre bellissima come ci aspetta da qualunque principessa delle favole.

Nel secondo racconto il ritmo è meno incalzante, i personaggi sono in numero minore, ma la storia è ugualmente divertente ma un po’ più sottotono rispetto alla prima decisamente più frizzante. In questo racconto il personaggio del drago lo definirei molto sui generis e per certi versi una sorta di grillo parlante dal fiato pesante, o meglio una Cassandra fantasy.

Anche per questo racconto il finale è alquanto gustoso e imprevedibile, e lascia un interrogativo aperto: chi sarà il prescelto dalla principessa? A questo interrogativo purtroppo non sa rispondere nemmeno il drago.

More from Roberta Pandolfi

BLUES PILLS, GRADITA CONFERMA

Dopo soli due anni dall'omonimo debut-album
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.