L’INCENDIARIO di Lin Anderson

Titolo. L’incendiario

Autore: Anderson Lin

Pagine: 223

Traduttore: Rodinò L.

Editore: Newton Compton

 

Edimburgo. Una terribile serie di incendi dolosi sconvolge la città. Una giovane donna senza fissa dimora rimane uccisa, e Rhona MacLeod, medico legale, viene chiamata da Glasgow a esaminare il corpo orribilmente dilaniato dalle fiamme. A condurre le indagini è l’ispettore Macrae, un uomo collerico e notoriamente misogino, che sembra volerla mettere in difficoltà a tutti i costi – e Rhona è altrettanto determinata a dimostrare quanto vale. Ma a poco a poco, mentre le indagini procedono, tra i due viene a crearsi una strana alchimia, un’intesa così coinvolgente da distrarre la loro attenzione da un pericoloso assassino. Un assassino che è capace di tutto, anche di insinuarsi silenziosamente nelle loro vite…

Romanzo intrigante e coinvolgente, ben costruito e ben congegnato; la storia scorre veloce tra personaggi più o meno convenzionali, tra storie parallele e complementari alla storia principale.

Tra i personaggi più curiosi del romanzo c’è il venditore di giornali, che vive un po’ alla giornata ma che alla fine troverà la sua strada; altro personaggio di secondo piano è il cane della ragazza senza fissa dimora, uccisa all’inizio del romanzo, anche lui svolgerà un ruolo importante nella vicenda e alla fine, dopo varie peripezie e disavventure, ne trarrà vantaggio.

La storia si sviluppa in un breve arco temporale, i personaggi sono molto ben descritti e la trama è intricata ma lineare, senza sbalzi temporali o flash di incomprensibili vicende remote.

La Scozia in inverno si presta bene ad una storia così sfaccettata e “multistrato” come questa; ogni strato contiene una sorpresa che si infila in un filo conduttore come una perla in una collana.

Nel complesso è un thriller ben scritto, i personaggi sono credibili, le situazioni sono realistiche, compresa la strana “simpatia” che pian piano nasce tra il rude e misogino ispettore Macrae e la tenace dottoressa Rhona MacLeod; questa simpatia contribuisce a colorire la storia e accentua ancora una volta i risvolti umani dell’intera vicenda.

More from Roberta Pandolfi

LE BELVE, LO SONO PER DAVVERO LA SOLITA AUDACIA DI OLIVER STONE

  LE BELVE Regia Oliver Stone Con Aaron Johnson, Taylor Kitsch, Blake...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.