Supermagic: Alchimie

Anche quest’anno prestigiatori ed illusionisti hanno incantato il Teatro Olimpico!

Dal 24 gennaio al 3 febbraio, presso il Teatro Olimpico di Roma, va in scena la 16esima edizione di Supermagic, quest’anno con “Alchimie”: lo spettacolo viaggia nel tempo tra rituali alchemici, veggenti e stregoni, ed è una occasione unica per tornare bambini e riscoprire il gusto della meraviglia.

Il giorno 24 è stato il giorno della prima, c’è stato il rodaggio dello spettacolo e, nonostante qualche piccolo “intoppo” incorso durante la serata (problemi tecnici sonori), lo spettacolo è stato  coinvolgente. In sala presenti molti personaggi dello spettacolo e della magia che hanno assistito con grande stupore, minuto per minuto, a tutte le esibizioni.

L’dea di Remo Pannaim non delude. La sua conduzione risulta come sempre simpatica. L’avvocato penalista di Roma si esibisce in numeri di magia che divertono e strabiliano. Quest’anno si è esibito con un numero dedicato alla sua famiglia.

Oltre a lui, sul palco, troviamo 8 incredibili talenti, uno staff di oltre 20 artisti, 2 ore di spettacolo, 80 operatori, tutti con un unico obiettivo: lasciare il pubblico a bocca aperta.

L’obiettivo è stato raggiunto anche quest’anno, gli spettatori di tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, hanno riso, si sono divertiti e sono rimasti strabiliati dai vari numeri che risultano ancora “impossibili” a spiegarsi, non per niente Supermagic ha ricevuto il riconoscimento di Migliore spettacolo di magia dalla Fédération Internationale des Sociétés Magiques lo scorso settembre.

Sul palco si sono alternati:

Niek Takens, eccellente manipolatore olandese (Migliore Manipolatore – Campionato Europeo – Olanda 2017), ci ha stupito giocando con le carte che appaiono e scompaiono, cambiano colore, si disintegrano, si riformano, tutto con abile ed impeccabile destrezza, destando stupore.

Sangosoon Kim, è un giovane e creativo prestigiatore coreano, vincitore del premio come numero più originale all’ultimo Campionato Mondiale della Magia FISM 2018. Si è districato tra scatole di scarpe che cambiano colore, così come le scarpe stesse, cambiano misura, diventano piccole, rosse, gialle, poi grandi, incredibile numero di magia.

Jerome Murat è un eccezionale artista e illusionista francese, vincitore della bacchetta d’oro “Golden Wand” al Montecarlo Magic Stars (Migliore Artista – Mandrake D’Or – Parigi 2011). Il suo originale numero rappresenta una perfetta fusione tra mimo e magia, travestito da statua ha giocato con la “sua” testa..

Lord Martin, è un illusionista francese, vincitore del Trofeo Robert Houdin come Migliore Spettacolo di illusioni e di due trofei internazionali Madrake, l’equivalente di un doppio Oscar nel campo della magia. Con il suo kilt scozzese, circondato da insoliti personaggi, si è dilettato in giochi ed illusioni che lasciano tutti sbalorditi: personaggi che scompaiono e ricompaiono a fondo sala, una moto sbucata dal nulla sul palco, etc.

Maxim, talentuoso prestigiatore italiano ha vinto il primo premio al concorso internazionale di San Marino nel 2018, è tra i più giovani prestigiatori italiani. Si è esibito con un numero con le colombe che sbucavano da tutte le parti.

Nathalie Romier ci ha deliziato con le sue canzoni in francese tra una trasformazione ed un’altra. Il suo numero di trasformismo è stato recentemente premiato come il miglior numero di Magia Comica al Campionato Mondiale della Magia FISM del 2018.

E per finire Paolo Carta, brillante illusionista italiano che ha ricevuto numerosi premi internazionali ed è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per meriti artistici nel campo dello spettacolo. Tra musiche molto vivaci e giochi di luci ha presentato dei giochi di illusione che hanno stupito tutti, qualche numero è simile a quello di Lord Martin ma non per questo meno strabiliante.

 

Otto incredibili talenti sullo stesso palco, giochi di prestigio mai visti prima in Italia, “Supermagic Alchimie 2019” vuole stupire ancora una volta i suoi fans e ci riesce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *