Modalità aereo

Il ritorno del regista Fausto Brizzi.

modalità aereoDATA USCITA: 21 febbraio 2019
GENERE: Commedia
ANNO: 2018
REGIA: Fausto Brizzi
ATTORI: Lillo, Paolo Ruffini, Violante Placido, Dino Abbrescia, Caterina Guzzanti, Veronica Logan, Luca Vecchi, Pablo, Pedro, Christian Monaldi
PAESE: Italia
DURATA: 100 Min
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution

Cosa succede quando per distrazione si dimentica il proprio smartphone da qualche parte?

Qualche anno fa, forse, non sarebbe stato un grandissimo problema (salvo quello di ricomprare il telefono ed inserire manualmente tutti i numeri di telefono di amici e famigliari in rubrica), ma ad oggi i telefonini sono un qualcosa di più personale, ove è racchiusa tutta la nostra vita: oltre ai numeri difatti, vi sono fotografie, appunti, documenti e chi non vi salva magari il pin della carta di credito che ancora non avete imparato a memoria?

Il nostro protagonista, Diego Gardini (Paolo Ruffini) dimentica un pezzo della sua vita (ossia lo smartphone) nella toilette di un aeroporto. Diego Gardini è una persona di successo, è ricco, famoso e circordanto da bellissime donne. Tutti vorrebbero essere lui. Peccato che questo smartphone sia recuperato da due addetti delle pulizie, ossia Ivano (Lillo Petrolo) e Sabino (Dino Abbrescia), i quali cercano una sorta di rivincita (e rivalsa) nel confronti dell’arrogante Gardini.

Il nostro protagonista non eccelle sicuramente in simpatia e nei modi educati, almeno all’inizio della vicenda, stimolando ancora di più quel senso di “vendetta” da parte dei due.

Quando ormai il protagonista si accorge di aver smarrito il telefono è ormai troppo tardi, i due sono già all’opera per “distruggere” la reputazione del Gardini. Ma in fondo, anche i più duri hanno un cuore e questo emergerà nel corso della vicenda. Ma i veri “nemici” da combattere non saranno Ivano e Sabino, bensì altre persone che tramano alle spalle dell’imprenditore.

Una commedia ambientata nel periodo natalizio (e che forse sarebbe dovuta uscire nelle sale proprio in quel periodo per goderne appieno) ma che si catapulta infine verso altri scenari e situazioni equivoche che sfociano in momenti di puro divertimento.

I personaggi di Lillo Petrolo e Dino Abbrescia sono divertentissimi, una coppia affiatata quella dei due attori che “colpiscono” il pubblico con battute frizzanti e siparietti musicali (in chiave comica) alla quale difficilmente si potrà resistere (anche nel canto).

Nella pellicola vi sono anche Maria (Caterina Guzzanti) che interpreta la moglie di Ivano, la quale desidera molto avere un figlio, e la hostess Linda (Violante Placido) che in questo ruolo “insolito” ma affascinante, lascia emergente una sorprendente simpatia.

Il piccolo Luca (Christian Monaldi) interpreta invece il figlio di Diego Gardini, un figlio che vorrebbe molte più attenzioni da parte dei genitori (in special modo da parte del padre), il quale entra molto bene nella parte, ma così tanto da suggerire le battute anche agli altri attori durante la lavorazione del film.

Nel film vi sono inoltre Lorenzo (Luca Vecchi), che interpreta il cugino di Gardini, Veronica (Veronica Logan), una delle figure di spicco dell’azienda Gardini ed il duo comico Pablo e Pedro che nel film intepretano due agenti della guardia di finanza.

Questo film segna il ritorno del regista Fausto Brizzi, dopo il vortice mediatico che lo ha coinvolto con la campagna #metoo e che lo ha visto infine essere assolto dalla magistratura. Alcuni elementi del film sembrano dunque ripercorre, seppur in un contesto diverso, ciò che è avveuto allo stesso regista. Un film dunque con spunti personali (se avete avuto modo di seguire la vicenda), ma che al contempo si lascia vedere da tutto il pubblico che ne è all’oscuro, per i suoi spunti divertenti e le sue battute frizzanti, grazie anche a un cast molto ben curato, che esalta le qualità di ogni attore coinvolto.

Un cast convincente e vincente, per una commedia che sa anche scendere nel lato più intimo e umano delle persone. Una commedia dai buoni sentimenti, per sorridere alla vita, anche quando tutto sembra andare storto.

Il film è stato proiettato in anteprima presso il Teatro Eliseo di Roma, alla presenza anche del produttore Luca Barbareschi e di numerosi volti dello spettacolo e del cinema italiano.

More from Sara Di Carlo

M’accompagno da me

Dopo 16 anni torna al Teatro Sistina di Roma con un one...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.