Il Gladiatore- La lotta per la libertà

Il primo di 4 volumi della serie sul gladiatore Marco Cornelio Primo.

Il Gladiatore

La lotta per la libertà.

                

E’ un libro del 2011 pubblicato, la versione italiana, dalla casa editrice Giunti nel 2012. Fa parte di una collana dedicata ai ragazzi che narra le vicende di Marco Cornelio Primo, un ragazzo di soli 10 anni, che si trova costretto a crescere in fretta dopo l’uccisione del padre.

I libri della collana sono ambientati nel mondo dei gladiatori e sono quattro volumi, scritti tra il 2011 ed il 2014, e “Il Gladiatore- La lotta per la libertà” è il primo libro della serie.

L’autore, Simon Scarrow, è nato in Nigeria da genitori inglesi, ha vissuto in molti paesi fino a trasferirsi in Inghilterra dove si è laureato ed insegnava letteratura, poi ha smesso di insegnare per dedicarsi completamente alla scrittura. Ha scritto una quarantina di libri quasi tutti ambientati in determinati periodi storici.

Il protagonista del libro Il gladiatore è, appunto, Marco, figlio del centurione Tito che salvò la vita a Pompeo durante la battaglia contro gli schiavi.

Marco nasce su un’isola, Nidri, dove sua madre, Livia, e suo padre, Tito, si ritirarono insieme al loro schiavo Aristide ed al loro cane Cerbero. Marco si ritrova a combattere, a soli 10 anni, contro alcuni soldati mandati da Decimo per riscuotere un debito. Tito, non avendo i soldi per saldare il debito, combatte ma, dopo aver vinto una battaglia, viene ucciso insieme al cane ed allo schiavo Aristide e Marco, che ha assistito a tutta la scena combattendo anche lui per cercare di aiutare il padre, viene catturato, insieme alla madre, per essere venduto come schiavo.

Viene venduto a Porcino che lo porta in una scuola per gladiatori. Lì incontra l’anziano Brixus, ex schiavo, ora cuoco, che lo prende in simpatia e nota anche una cicatrice che Marco ha sulla spalla, ma incontra anche Ferax con il quale Marco litiga sempre.

Porcino decide di far combattere Marco contro Ferax in un allenamento. Intanto, alla scuola, arriva Gaio Giulio Cesare che vedendoli combattere decide di farli esibire in uno spettacolo. Il giorno del combattimento (spettacolo) Marco vince lo scontro ma si rifiuta di uccidere Ferax. Porcino è arrabbiato perché la scuola ha delle regole ferree che impongono al vincitore di uccidere il perdente e vuole punirlo. Cesare lo grazia ma lo fa combattere da solo contro due lupi. Durante la lotta Porzia, la nipote di Cesare, cade nell’arena e Marco la salva, uccidendo i lupi, e viene nominato da Cesare guardia del corpo di Porzia.

Mentre si reca verso l’abitazioen di Porzia Marco incontra di nuovo Brixus, che era scappato dalla scuola, che gli confida che la cicatrice che ha è in realtà un marchio che significa che è figlio di Spartaco .

                                      

PERSONAGGI PRINCIPALI

Marco Cornelio Primo: ragazzo di 10 anni costretto a diventare grande velocemente, inzialmente sembra essere figlio di Tito ma la cicatrice sulla spalla dimostra altro, è il protagonista assoluto attorno al quale si svolge tutto il racconto.

Porcino: Lanista della scuola gladiatoria di Capua che acquista Marco come schiavo e lo porta nella sua scuola per allenarlo come gladiatore.

Brixus: Ex gladiatore ed ex luogotenente dello schiavo ribelle Spartaco, cuoco nella scuola, che nota la cicatrice di Marco e conosce la verità sulle sue origini.

Ferax: Un altro allievo gladiatore, antagonista di Marco, il bullo spavaldo della scuola, che perde il combattimento con Marco ma viene graziato da quest’ultimo.

PERSONAGGI SECONDARI E MINORI

Tito Cornelio Pollenio: ex centurione dell’esercito romano. Padre di Marco che, dopo aver salvato la vito a Decimo, si ritira con la moglie incinta su un’isola. Descritto poco nel romanzo, abile combattente che non si piega alla cattiveria di Decimo e muore per proteggere la sua famiglia.

Livia: Madre di Marco, poco presente nel romanzo. Viene ridotta in schiavitù ed è in attesa di essere liberata da Marco.

Pompeo: Condottiero e Generale dell’esercito romano.

Gaio Giulio Cesare: Tribuno dell’esercito romano durante la terza guerra servile, zio di Livia, salvata da Marco dopo essere caduta nell’arena durante un combattimento.

Decimo: Usuraio ed esattore, mandante dell’omicidio di Tito Cornelio.

Spartaco: capo della Rivolta degli schiavi e possibile padre di Marco.deceduto nella battaglia che lui stesso guidava.

                                                        

COMMENTO

Il Gladiatore è un libro ambientato nell’antica grecia che racconta una storia avvincente con colpi di scena.

La lettura è molto scorrevole, entusiasmante ed il fatto che sia pieno di dialoghi ci fa vivere la situazione come se fossimo presenti. Il protagonista assoluto è Marco.

Marco è avventuroso, coraggioso, intraprendente, anche disobbediente quando pensa che gli ordini non siano giusti tanto da non uccidere il bullo della scuola per gladiatori durante un combattimento. È leale ed ha un obiettivo ben preciso che cerca di portare a termine: vendicare il padre e salvare la madre.

È un libro interessante che consiglio a tutti, adolescenti e non, perchè ci fa capire come perdere la libertà significa perdere tutto, perdere la capacità di decidere su cosa dire e cosa fare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *