L’EVENTO DI SOLMANSI E SINERGIESOLIDALI

All'opera artisti di varia specie
Sabato 15 giugno l’associazione Sol Mansi Onlus e SinergieSolidali hanno organizzato un collettivo a cui hanno partecipato con entusiasmo molti artisti, ognuno di loro con i propri progetti e nel contempo aiutando le associazioni a crescere ed a sostenersi. Sol Mansi Onlus promuove la cooperazione e l’autosviluppo dei paesi emergenti in particolare della Guinea-Bissau (Africa Occidentale), sceglie di realizzare sempre azioni che rispondono a bisogni primari e concreti della popolazione locale come l’acqua potabile e l’alfabetizzazione delle donne, l’istruzione dei bambini, la formazione dei giovani il rafforzamento dell’associazioni locali. In Italia Sol Mansi promuove un’attività di fundraising e realizza con i suoi volontari progetti di educazione interculturale e di sensibilizzazione in diversi ambiti in particolare nelle scuole.
SinergieSolidali organizza eventi sia ludici che culturali in cui ciò che conta non è il risultato raggiunto ma il legame maturato con i suoi associati. Le iniziative di SinergieSolidali sono il frutto del lavoro dei volontari e della collaborazione con altre associazioni, organizzano dibattiti, eventi di beneficenza, conferenze, mostre collettive e personali, proiezioni cineforum, corsi di formazione, eventi musicali, giochi, laboratori di cucina ed eventi gastronomici, attività per bambini, presentazioni di libri, visite guidate. 
Noi di Sulpalco QuindicinaleOnline eravamo presenti a questa manifestazione a cui hanno partecipato  moltissime persone anche del quartiere stesso, aiutando con un piccolo contributo economico la crescita e lo sviluppo di tanti progetti utili a tutti.
Fra i tanti artisti intervenuti a questo collettivo era presente anche Monica Argentino con il suo nuovo Art Project.
Marzia Bortolotti
“Flowerincage _ performance art _body painting live di Monica Argentino.
“Una riflessione accurata fatta di forme,colori e corpi tangibili, sulla violenza di genere attraverso l’arte.”
Flowerincage ispirata alla mostra pittorica personale di Monica Argentino “Chimera: le forme del male”.
Chimera affronta la violenza sulle donne più specificamente in ambito affettivo, la loro dipendenza psicologica con il carnefice, spesso fino alla morte.
In Flowerincage si vuole rappresentare la capacita’ delle donne di trasformare il dolore in forza.
Cosi’ l’artista trasforma il corpo della modella in un fiore simbolico, violato nel silenzio di una societa’ troppe volte cieca, carceriere del suo malessere, ma che resiste ed esiste con la sua bellezza.
Una riflessione sulle violenze di genere e sulla resistenza e resilienza delle donne.
( di Monica Argentino)
Siamo bambole
Bambole di pezza dagli occhi grandi
Sacchi colorati pieni di cotone idrofilo
Sagome immobili in movimento perpetuo
Pungiball che rimbalzano i sentimenti
Giostre adescanti bambini svogliati
Soprammobili di un giaciglio dal cotone stropicciato
Mute cieche sorde alla goccia rumorosa del tempo che scorre
( M.A )
Associati al video  ed in esso contenuto che è stato proiettato mentre si svolgeva la Perfomance di body Art, erano presenti dei disegni originali di una serie che si chiama “SegniOpposti” – Opposite signs
Ink , pencil color, markers 10×15 cm
A reflection on gender-base violence and on women’s resistance and resilience.
Musiche sono del maestro Daniele Casolino.
Ph credits Giovanni Trinchese
More from Redazione Sul Palco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.