L’ELEGANZA SEXY DEL BURLESQUE

Debuttanti ma non si direbbero le allieve di Lune du Nil

Roma, Sala Roma Teatri, 29 giugno 2019.

La Maison de la Lune presenta Lune du Nil e Les Étoiles Sauvages, ovvero La luna e le sue stelle, burlesque show conclusivo per le allieve della scuola.

In scena: le performers Lune du Nil, Ivory Emerald, Cherry Wild, Bunny e Lady Eden, supportate da due deliziose Stage Kittens.

Maestro di cerimonie: Otto Passerotto.

Ospite speciale: Sophie Sapphire e gli abiti della Chambre du Sophie.

Foto: Giovanni Trinchese

Intro: La luna e le sue stelle. Ovvero come nasce il burlesque. Sul palco, il maestro di cerimonie Otto Passerotto ha introdotto Lun du Nil, affascinante maestra della scuola di burlesque Maison de La Lune; con lei, per la prima volta in scena, Les Étoile Sauvages, ovvero quattro delle sue allieve: Ivory Emerald, Cherry Wild, Bunny e Lady Eden, coadiuvate da due giovanissime Stage Kittens. Ha concluso lo show una deliziosa sfilata vintage, organizzata dall’elegante Sophie Sapphire e la sua Chambre.

Sotto la guida della Luna del Nilo sono nate quattro nuove Stelle Selvagge; le debuttanti del burlesque si sono dimostrate sul palco vere professioniste, divertendo ed ammaliando gli spettatori, sia conoscitori che neofiti del genere. Un ingresso d’ensemble, poi quattro diversi show, ognuno cucito perfettamente addosso alla sua protagonista; l’ironica Ivory Emerald, la sensuale ed aggressiva Cherry Wild, la divertente ed atletica Bunny, la sofisticata Lady Eden hanno metaforicamente sedotto il loro pubblico con sofisticata leggerezza. Con la guida ed i consigli della loro Luna, le Stelle hanno brillato: quattro donne che hanno riscoperto ed impreziosito la loro femminilità e la loro seduttività nell’ironico stile burlesque.

Ma cos’è il Burlesque? Termine usato ed abusato, spesso confuso con lo spogliarello dei locali per soli uomini, in realtà lo spettacolo burlesque ha antiche origini, che risalgono all’Inghilterra del XVIII secolo; nato come genere di spettacolo satirico, acquisirà durante l’Ottocento  caratteristiche più comiche e parodistiche, essendo composto principalmente da caricature, canzoni e danze di ballerine che eseguivano, si, anche spogliarelli. Ecco quindi che il Burlesque acquisisce la sua forma più attuale, quella di un varietà basato su un intrattenimento sensuale e malizioso; un vero e proprio soft striptease, non volgare, rigorosamente mai integrale e bilanciato da una palese verve parodistica. Le performers non sono donne ‘di facili costumi’, ma vere artiste, che esprimono sul palcoscenico la loro femminilità creativa, fuori dagli schemi e autentica.

Al tempio romano del Burlesque, il Micca Club, con la sua Accademia ed i suoi artisti, si sono aggiunte nel tempo altre scuole specializzate nello studio di questa vecchia e nuova arte, leggera e sofisticata al tempo stesso, condita da una buone dose di esibizionismo e da un gusto estetico orgogliosamente retrò; ma la Maison du Lune brilla su queste per la dedizione che la Maestra ha per le sue allieve: le protagoniste della serata si sono affidate senza remore alla sua guida, insieme hanno creato il loro show e portato in scena uno spettacolo che ha fatto risaltare le loro doti ed il fascino glamour del Burlesque. Lune du Nil ha ideato con loro le singole esibizioni curandone i particolari per far sì che le sue allieve potessero indossarle come abiti propri; il risultato sono quattro piccole perle uscite dalla loro ostrica e splendenti in tutto il loro candore.

Il Maestro di cerimonie Otto Passerotto ha condotto lo show con ironia e professionalità, coinvolgendo il pubblico nel gioco dello spettacolo, mentre le deliziose Crick e Crock hanno svolto alla perfezione il loro ruolo di Stage Kittens, accolte ad ogni loro ingresso dai miagolii divertiti degli spettatori. Lo spettacolo è stato quindi concluso dalla sfilata vintage della Chambre du Sophie, presentata dalla stessa Sophie Sapphire, donna di classe ed eleganza senza eguali, che ha rappresentato la ciliegina su una torta già perfetta.

Michela Aloisi

More from Redazione Sul Palco

OMAGGIO A KARL LAGERFELD

Il mondo della moda perde un gigante
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.