Crawl – Intrappolati

Crawl..Intrappolati._.Poster
Come sopravvivere a un tornado e agli alligatori.

Data di uscita: 15 agosto 2019
Genere: Horror, Thriller
Anno: 2019
Regia: Alexandre Aja
Attori: Kaya Scodelario, Barry Pepper, Ross Anderson, Anson Boon, George Somner, Ami Metcalf, Joe Palma, Morfydd Clark, Tina Pribicevic, Annamaria Serda, Savannah Steyn, Jovana Dragas, Colin McFarlane
Paese: USA
Durata: 87 min
Distribuzione: 20th Century Fox
Sceneggiatura: Alexandre Aja, Michael Rasmussen, Shawn Rasmussen
Fotografia: Maxime Alexandre
Montaggio: Elliot Greenberg
Produzione: Ghost House Pictures, Paramount Pictures

Cosa succede quando in città c’è una allerta tornado e questa si svuota completamente ma tu non riesci ad abbandonarla perchè non trovi una persona cara? Benché non sia saggio, la tua coscienza ti porta a cercare quella persona in un momento in cui sembra essere arrivata la fine del mondo.

Haley (Kaya Scodelario), giovane nuotatrice della Florida, si reca alla ricerca di suo padre (Barry Pepper), il quale non risponde alla sue telefonate. Seppur ci siano dei dissapori tra i due, che li hanno portati a vivere a lungo separati, Haley vuole assolutamente assicurarsi che suo padre stia bene.

Crawl..Intrappolati._.PosterQuando finalmente lo ritrova nella casa di campagna, il tornado è sempre più forte, ma questo sembra essere il problema minore per i due. Nella parte sottostante della casa, dove Haley ritrova suo padre, ci sono degli animali che bloccano loro l’uscita. Nel sottoscala si aggirano un paio di alligatori. Nel mentre i due cercano invano di trovare una via d’uscita, l’acqua inizia a salire sempre di più. Una corsa contro il tempo per non morire annegati, con la presenza inquietante dei due animali che invece sguazzano allegramente nell’attesa di banchettare con le loro prede.

Un thriller dalle tinte horror dal sapore estivo quello di Crawl – Intrappolati. Uno di quei film estivi che ricorda la più fortunata serie de Lo Squalo. Questa anteprima cinematografica ha comunque sortito un suo effetto datosi che la proiezione è venuta a ridosso di una piscina del parco divertimenti di Cinecittà World dove gli spettatori hanno potuto vedere il film seduti su una poltroncina gonfiabile, immersi nell’acqua, oltre al fatto che anche su Roma si stava per abbattere una tempesta e che quindi il forte vento e l’aria di pioggia (per fortuna mancata durante la proiezione), ha offerto quegli effetti speciali che un film da solo non avrebbe potuto dare.

Qualche colpo di scena e qualche sobbalzo dalle poltroncine acquatiche, per un film godibile e dalle giuste atmosfere “apocalittiche”.

Un film estivo per una estate da brividi. Tra un alligatore e l’altro, padre e figlia riescono ad appianare tutte le incomprensioni che li ha portati a lungo a vivere separati, riappacificandosi.

Nessun effetto speciale di gran caratura in questo film, nessuna fantasiosa ricostruzione ma semplicemente una veritiera ipotesi di quello che potrebbe accadere durante un tornado vicino a una zona dove sono presenti degli alligatori. La natura a volte fa più paura nella nostra immaginazione.

Gli alligatori difatti non sono esageratamente ricostruiti con immagini che lasciano pensare a qualcosa di innaturale ma anzi sono sono dei “semplici” alligatori di 4 metri che cacciano indisturbati durante una tempesta.

Se i cambiamenti climatici ancora non riescono a spaventarvi forse potreste guardare questo film per vedere cosa si prova nel ritrovarsi un alligatore mentre si cerca di non affogare durante una tempesta.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *