Se mi vuoi bene

Se-mi-vuoi-bene-poster
Una piacevole commedia drammatica che fa sorridere e commuovere.

Data di uscita: 17 ottobre 2019
Genere: Commedia, Drammatico
Anno: 2019
Regia: Fausto Brizzi
Attori: Claudio Bisio, Sergio Rubini, Flavio Insinna, Lucia Ocone, Maria Amelia Monti, Dino Abbrescia, Susy Laude, Lorena Cacciatore, Elena Santarelli, Valeria Fabrizi, Memo Remigi, Cochi Ponzoni, Gian Marco Tognazzi, Luca Carboni
Paese: Italia
Durata: 100 min
Distribuzione: Medusa Film
Sceneggiatura: Herbert Simone Paragnani, Mauro Uzzeo, Martino Coli
Fotografia: Marcello Montarsi
Montaggio: Luciana Pandolfelli
Musiche: Luca Carboni
Produzione: Eliseo Cinema

Dicono che il mondo è di chi si alza presto. Non è vero, il mondo è di chi è felice di alzarsi.

Monica Vitti

 

se mi vuoi beneDiego (Claudio Bisio) è un avvocato depresso. Forse non sa nemmeno perchè lo è. Forse pensa che sia lui stesso il problema della sua esistenza e non solo della sua, ma anche delle persone care che lo circondano.

Diego ha una ex moglie, Giulia (Maria Amelia Monti) che lo odia; una figlia, Laura (Lorena Cacciatore) che pensa sempre e solo al lavoro; un padre, Paolo (Memo Remigi) con un passato da tennista ingombrante; una madre, Olivia (Valeria Fabrizi) gattara che sembra non pensar ad altro che ai suoi mici; un fratello tassista, Alessandro (Gian Marco Tognazzi) che dipinge quadri che non hanno successo; una coppia di amici, Simona (Susy Laude) e Luca (Dino Abbrescia) che litiga in continuazione; la sua migliore amica, Loredana (Lucia Ocone) insicura alla ricerca di un amore.

Tutti sembrano comunque vivere la propria vita, seppur insoddisfatti da qualcosa, e sembrano cavarsela senza l’aiuto di Diego. Cosa lo spinge dunque a continuare a vivere?

Qual è il senso della vita se nessuno sembra curarsi di lui, quando anche si cerca un aiuto e gli altri non sembrano accorgersi di te perchè troppo impegnati o distratti dalla frenesia della quotidianità?

Diego, a questo punto, dopo il tentativo di richiesta di aiuto, tenta il suicidio, ma con insuccesso. Ciò lo spinge a pensare che in fondo allora, ci sia un motivo per continuare a vivere. Ma quale?

Lo scoprirà con l’aiuto di due sconosciuti incontrati nel Negozio delle Chiacchiere, ossia Massimiliano (Sergio Rubini) e Edoardo (Flavio Insinna). Ed è qui che Diego decide di aiutare i suoi amici e famigliari con la loro complicità.

Se mi vuoi bene è un film sui valori dell’amore e dell’amicizia, un film sentimentale che lascia spazio anche alle risate, come lo definisce il regista Brizzi, con quel pizzico di malinconia che riporta il tutto a una storia molto veritiera, reale, nella quale ci si può riconoscere, creando una empatia con i personaggi.

Se mi vuoi bene è tratto dall’omonimo libro dello stesso Brizzi, edito da Enaudi Editore nel 2015. Un libro molto amato anche da Bisio che lo ha letto ed è stato uno dei promotori del film.

Molto è stato cambiato rispetto al libro. Il team di sceneggiatori composto da Herbert Simone Paragnani, Mauro Uzzeo e Martino Coli, capitanato dallo stesso Brizzi, ha colto gli elementi essenziali del testo, traendo spunto soprattutto dalla seconda parte del libro. Nel film dunque, non si conosce il passato di Diego e ciò che lo conduce a compiere alcune scelte estreme, ma questo non ne preclude affatto la visione.

se mi vuoi beneLa commedia è molto piacevole, fa sorridere e riflettere, “spingendo” lo spettatore nel recuperare il tempo per le “chiacchiere”, nel dedicare del tempo agli altri, cosa che nella vita frenetica di oggi si tende molto a trascurare. Nessuno si salva da solo, ma solo insieme si riesce ad andare avanti.

Rubini, che non aveva mai lavorato con Brizzi, dichiara: “Mi piacciono molto i film di Fausto perchè hanno una grazia e un garbo che al tempo d’oggi è quasi fuori moda. Inoltre nei suoi film c’è una indicazione, un messaggio, una strada suggerita: senza retorica. Ho amato questo film perchè il mio personaggio -il titolare del negozio delle Chiacchiere- è completamente diverso da me: non sono in grado di dare consigli, come invece fa lui”.

Piacevoli i camei quelli di Valeria Fabrizi, Memo Remigi, Cochi Ponzoni ed Elena Santarelli, con dei personaggi minori ma essenziali, per una ulteriore chiave di lettura che sviluppa il rapporto padre/madre e figli, svelando inoltre anche la loro innata voglia di vivere e di emozioni, nonostante l’età.

Nella pellicola appare per un cameo anche Luca Carboni.

La pellicola sarà nelle sale cinematografiche dal 17 ottobre 2019.

More from Sara Di Carlo

Intervista ai Maieutica

Incontriamo i Maieutica che ci presentano il loro nuovo album “Logos”, il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.