DAVE GRUSIN: NOT ENOUGH TIME

Quando vedi come suona la vita

Il vincitore del premio per il miglior documentario in concorso alla 18a edizione del Riff Awards 2019 suona come un forte e trasparente fiume in montagna che brilla al sole e non ferma mai la sua corsa. Così è “Mountain dance”, l’opera di Dave Grusin che sentiamo nel soundtrack di “Innamorarsi” con Meryl Streep e Robert De Niro. E così è la vita del protagonista del film “Dave Grusin: Not Enough Time”,  il famoso pianista, arrangiatore, compositore, che è riuscito ad esprimere nella musica emozioni, sentimenti, paure e speranze di tantissimi personaggi dei film che adesso fanno parte non solo della Storia del Cinema ma anche delle nostre anime, dei ricordi e dell’immaginazione degli spettatori.

Tale documentario è il debutto nel lungometraggio della regista Barbara Bentree. Quanto alla forma cinematografica è molto classica e tradizionale perché la storia è raccontata attraverso le interviste dei colleghi, amici e famigliari e tramite il montaggio delle foto personali e delle immagini – spesso statiche – tratte dai film ai quali Grusin ha contribuito con il suo talento di compositore o arrangiatore. Ma grazie al fatto che la regista e il produttore del film John F. Rangel sono musicisti, la loro opera ha un ritmo chiaro che coinvolge e tiene l’attenzione fino allo scorrere dei titoli finali. È una sorta di suspense musicale dove lo spettatore aspetta e cerca di capire quali emozioni potrà provare guardando come vive e crea un artista veramente pieno di talento. Un compositore che ha la capacità straordinaria di concentrarsi completamente sul lavoro che fa. Un pianista che suona come respira. Un arrangiatore che sa raccontare al pubblico, attraverso il soundtrack del film, non di che cosa tratti la storia ma come suona ogni sorriso, ogni sguardo profondo dei personaggi. Dave Grusin dà  voce e ritmo quasi poetico ai sentimenti, paesaggi ed oggetti, i quali senza la sua musica potevano rimare per sempre silenziosi e poco notati dagli spettatori dei film.

Dave Grusin ha 85 anni, più di 65 opere e soundtrack fatti per cinema e TV, un premio Oscar, 10 premi Grammy. Nella vita era un pilota, il fondatore e dirigente della GRP Records che ha influito su tutta l‘industria musicale degli Stati Uniti, collaborava con Andy Williams nel suo show televisivo facendo così la storia della TV americana; pure oggi lui dà concerti, gode del sole di Santa Fe e la pesca in Montana, ama la compagnia dei figli, dei nipoti, del suo cane e della moglie piena di pazienza ed ironia.

Il documentario di Barbara Bentree ci racconta che Grusin sicuramente ha una vita piena, ma soprattutto piena del suo amato lavoro al quale lui dedica tutto il suo cuore e il suo tempo. La musica viene per lui sempre al primo posto. Gli altri – i colleghi, i cari – possono, se vogliono, pensare che lui spesso si dedichi troppo al suo lavoro, ma per Grusin è l’unico modo di vivere. Perché c’è sempre una nuova deadline che si avvicina e una nuova sfida professionale da affrontare.

“Voglio creare la musica che piacerebbe a me”, – dice Grusin, e riesce a farlo sempre coinvolgendo ed impressionando il suo pubblico. Tra i suoi straordinari lavori: “Tootsie”, “Il laureato”, “Il socio”, la seria TV “Dan August”, “Sul lago dorato”. “Il campione”. Quincy Jones, Michael Keaton e tanti altri sono pronti a lasciare subito tutti i loro impegni se sentono che bisogna fare un’intervista sulla carriera di Dave.

Gli amici scherzano dicendo che “tante mucche sono rimaste in vita grazie al fatto che lui non è diventato veterinario, come voleva all’epoca, ma ha scelto la musica”. Grusin naturalmente non nega la realtà e la vita quotidiana ma mette tutta la sua ispirazione nel lavoro, come se provasse il pensiero del personaggio del film di Woody Allen: La realtà è per chi non sa fare di meglio. E Dave Grusin sicuramente lo sa fare – basta che si metta al pianoforte.

Nadia Zavarova

More from Redazione Sul Palco

LA STORIA DI BETTY BLONDE

E l'opera meritoria della Andos di Rovigo
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.