10 CONSIGLI PER TORNARE A VIAGGIARE

Per non perdere la voglia di sognare

In un periodo così difficile dare questo consiglio potrebbe sembrare azzardato.

Purtroppo tutto il mondo è stato colpito da questo dramma che nessuno mai avrebbe potuto immaginare che si trasformasse in un flagello universale.

Siamo stati tutti costretti ad adottare misure restrittive e lo stiamo continuando a fare con grande senso di responsabilità, con l’obiettivo di aiutare la scienza e la medicina a trovare nel più breve tempo possibile la soluzione.

E’ importante non perdere la fiducia che tutto questo terminerà e potremo tornare alle nostre attività, compreso quella di viaggiare.

Ho gestito tante emergenze in tutti i miei lunghi anni di carriera nel settore dei viaggi e sono sicuro che anche da questa ne usciremo e torneremo a condividere il mondo.

Di seguito 10 consigli utili in attesa di riprendere a viaggiare

1) Affidarsi ai professionisti.

Le agenzie di viaggi, gli operatori turistici, categorie che negli ultimi anni sono state considerate da molti come delle entità anacronistiche in un’epoca in cui ci sta molta tendenza al “fai da te”, hanno dimostrato in questa drammatica situazione quanto essersi affidati a dei veri professionisti, a degli esperti, sia stato una grande ancora di salvezza.

Migliaia di viaggiatori che erano in qualsiasi angolo del mondo, sono stati assistiti e riportati a casa  da parte delle agenzie e dei tour operator, con un impegno di mezzi e di risorse finanziarie, ancor prima che intervenisse la Farnesina per agevolare il rientro di altri connazionali, tra cui anche quelli che si erano organizzati autonomamente e non solo per mete più facili da gestire ma anche per luoghi difficili da cui tornare in Italia, o ancor peggio privi di qualsiasi forma di assicurazione.

2) Contattate i vostri consulenti

Anche se le agenzie sono momentaneamente chiuse al pubblico, questo non significa che si sia fermata l’attività.

Le agenzie, i consulenti turistici, gli uffici operativi dei tour operator, continuano ad assistere clienti che hanno prenotazioni confermate e non potranno partire e nello stesso tempo continuano a svolgere in modalità “smartworking” le normali attività.

Pertanto non esitate a mettervi in contatto con il vostro agente o con il vostro consulente il quale saprà darvi tutte le necessarie informazioni.

3) Prima di confermare un viaggio accertatevi delle condizioni che saranno applicate in caso di successiva modifica o cancellazione del viaggio.

L’acquisto di un “pacchetto turistico” (quindi non del singolo servizio turistico) è assoggettato a un preciso iter giuridico che regola il “contratto di viaggio”.

Questo contratto disciplina i casi in cui il cliente receda prima della partenza e le penalità che saranno applicate. Nel frattempo prevede anche i casi in cui l’organizzatore possa cancellare o modificare un viaggio e quanto ne consegue.

Vista l’attuale situazione di profonda difficoltà e di totale incertezza, sono state apportate dal Governo delle modifiche alle normative vigenti

(vedi applicazione del “voucher” come forma alternativa di rimborso)

e nello stesso tempo anche diversi tour operator hanno modificato le condizioni contrattuali per dar modo a chi volesse intanto prenotarsi una vacanza di poterlo fare in serenità, inserendo delle ulteriori garanzie in caso ci fosse la necessità di cancellare o modificare il viaggio prenotato

4) Pensare alla vacanza che si vorrebbe fare

In questi giorni in cui forzatamente siamo nelle nostre case, in attesa di riprendere al più presto le nostre attività, prima fra tutte quella lavorativa che è fondamentale, abbiamo tanti modi di “viaggiare con la fantasia” e comunque attingere a tante fonti per ispirarci.

I siti di molti tour operator, delle agenzie di viaggi, enti del turismo, rappresentanze alberghiere, offrono un panorama molto vasto di video, articoli, interviste.

Si possono fare virtual tour all’interno delle strutture turistiche, delle navi da crociera, ci si può ritrovare in un’isola tropicale, in una città del mondo, in un museo che da qualche tempo desideriamo visitare.

5) Le mete dove andare

Al momento resta ancora difficile fare previsioni esatte. La scelta dell’eventuale viaggio sarà da valutare riguardo all’evolversi del Covid e delle decisioni che saranno prese dai singoli stati.

Di sicuro nell’immediato si dovrà pensare a una vacanza cosiddetta di “prossimità”.

Questo significa comunque la possibilità di poter volgere l’attenzione a mete a noi vicine e che spesso ci sono sconosciute.

L’Italia ha tutto quello che un viaggiatore può cercare. Lo sapevano già i grandi viaggiatori del passato che venivano da noi per i loro viaggi, basti pensare a Goethe, Stendhal tanto per citarne alcuni.

6) Viaggi fuori dell’Italia

Anche in questo caso rivolgersi a un consulente preparato è di fondamentale aiuto.

Saprà consigliarvi e offrirvi la migliore soluzione nel rispetto di tutte le garanzie possibili e questo soprattutto per viaggi con partenza posticipata nel tempo, quando tutti ci auguriamo che il mondo torni a essere totalmente libero da questo maledetto problema.

7) Viaggiare deve essere un bene democratico

Per chi sta perdendo il lavoro pensare a un viaggio sarà quasi una chimera.

Si sta attendendo che il Governo dia delle disposizioni chiare e precise su forme di aiuto per permettere anche a chi sta in difficoltà di non rinunciare a un bene così prezioso come il viaggio (si parla di bonus vacanza) e quindi speriamo che anche questa modalità possa dare a tutti la possibilità di un momento di serenità.

8) Viaggiare in sicurezza

Il tema della sicurezza del viaggiatore è stato sempre un aspetto del viaggio che le agenzie, i consulenti e gli organizzatori hanno curato con la massima attenzione per dare modo al viaggiatore di poter usufruire della sua vacanza in piena sicurezza e serenità.

In questa situazione come ben tutti sappiamo, ogni elemento che comporrà un pacchetto di viaggio (il trasporto, l’alloggio, la ristorazione, l’assistenza. la crociera ecc) si adeguerà a tutti i protocolli nazionali e internazionali per assicurare che il cliente possa godere della vacanza nella più totale sicurezza ed osservanza delle norme a tutela della salute.

I vostri consulenti sono anche dei “bravi assicuratori”, conoscono molto bene le polizze assicurative e sapranno consigliarvi al meglio nella scelta della polizza più adeguata.

9) Consultare il sito viaggiare sicuri

Il sito viaggiare sicuri.it è il sito dell’Unità di crisi della Farnesina. Un importante strumento per chi deve intraprendere un viaggio già in situazioni normali, diventa un supporto fondamentale in un periodo di emergenza come quello che stiamo vivendo. Aggiornamenti costanti sulla situazione di ogni Stato nel mondo, contatti, app e tutto quello che occorre per essere informati e viaggiare in sicurezza.

10) Contattatemi

Fermo restando che chi leggerà questo articolo potrebbe avere già il suo consulente, il suo agente di viaggi di riferimento, il mio invito è rivolgersi a lui, soprattutto se con lui avete già instaurato un reciproco rapporto di fiducia.

Chi meglio del consulente conosce il suo cliente?

Per tutte le persone che già mi conoscono e hanno con me un rapporto consolidato negli anni, per chi sta cercando un riferimento a cui affidarsi per una ripartenza, vi invito a contattarmi.

Potete mandarmi un messaggio attraverso il modulo contatti che trovate nel mio sito

Santo David – Consulenza viaggi

Vi invito anche sul sito dedicato alla Spagna, per chi vuole conoscere la Spagna, andando alla scoperta delle tante esperienze che può offrire.

Spagna – esperienze di viaggio

Ogni vostra richiesta sarà curata da me dal primo contatto fino al vostro rientro, con un costante monitoraggio. La parte organizzativa sarà gestita da operatori turistici con i quali ho rapporti di collaborazione, tutti autorizzati, in possesso di ogni necessaria garanzia di legge a tutela del viaggiatore (Polizza assicurativa – Fondo di Garanzia).

Il viaggio verrà commercializzato nelle forme previste dalla legge, con regolare contratto di viaggio.

Vi potete iscrivere direttamente da questo blog alla newsletter (gestita nel pieno rispetto della privacy) per rimanere aggiornati su articoli che verranno pubblicati per darvi notizie in tempo reale.

“Non perdiamo la voglia di continuare a sognare di ripartire, perché si ripartirà”

Quando ero bambino questo librò fece nascere in me il desiderio di andare a scoprire il mondo come ho raccontato nell’articolo: “Il bambino che sognava il mondo”

Santo David

More from Redazione Sul Palco

IL CABARET DI CIAMPICONE

Alla RomaTeatri di Casal de' pazzi
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.