Il Maesto Giuliani in ricordo di Ennio Morricone

In suo ricordo, raccogliamo le parole del Maestro Giuliani, Direttore del Conservatorio di Santa Cecilia in Roma.

Il 6 Luglio scorso è venuto a mancare il Maestro Ennio Morricone.

Una indimenticabile figura musicale che ha segnato il Novecento italiano. In suo ricordo, raccogliamo le parole del Maestro Giuliani, Direttore del Conservatorio di Santa Cecilia in Roma.

Ennio Morricone ha studiato musica al Conservatorio di Santa Cecilia, dove si è diplomato in tromba, strumentazione per banda e composizione. Lo scorso anno, il Maestro Morricone ha anche  festeggiato i suoi 90 anni presso il Conservatorio.

Ennio Morricone, già studente del Conservatorio di Santa Cecilia, è stata una delle figure più innovative del Novecento.

Entrato presto nella storia, ha creato di fatto un nuovo genere musicale assieme a Nino Rota,  protagonista assoluto della musica per film nel ‘900.

A Ennio Morricone dobbiamo molto anche dal punto di vista delle composizioni classiche ma è soprattutto nel settore musica per film che si sprigiona la sua grandezza, con le sue innovazioni timbriche, la sua scrittura raffinata e la sua maestria di orchestrazione.

In lui ricordiamo la capacità di collaborare strettamente con i registi, laddove la musica per film, soprattutto nei primi anni della sua attività era considerata un aspetto al servizio del film (il regista decideva cosa il compositore dovesse più o meno fare). Ecco, Morricone, così come Rota e come altri che si sono susseguiti, come Piovani e Piersanti, hanno messo la  musica sullo stesso piano della parte visiva. Anzi, nelle occasioni di discussione con il Maestro, si rifletteva spesso sul fatto che alcuni film sono più ricordati, connotati o più famosi, per la parte musicale che per la parte filmica.

La domanda che spesso ci si poneva era quella riguardo alla notorietà di un film. Sarebbe stato così famoso se non ci fosse stata quella musica, quella caratteristica timbrica e quell’invenzione musicale di cui spesso Morricone costellava le sue composizioni?

Quelle composizioni che ad oggi ci fanno ricordare momenti assoluti di questo connubio importantissimo fra il cinema e la musica per film.

Morricone è stato spesso ospite del nostro conservatorio. Non si perdeva occasione per celebrarlo, non solo con parole e musica ma anche nei fatti: in questo Conservatorio è attivo da qualche anno un Biennio di specializzazione in Composizione per le immagini, quindi teatro e film, i cui migliori studenti spero portino avanti questo filone meraviglioso di composizione.

More from Sara Di Carlo

Mamma Mia!

Presentazione del Musical al Teatro Brancaccio.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.