LA COLLEZIONE FALL 2020 DI VALENTINO

A Cinecittà la sfilata Haute Couture
La Maison Valentino è stata fondata nel 1960 da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti. Grande protagonista del panorama della moda internazionale dal 2008 al 2016 ha attraversato un percorso di evoluzione creativa di grande rilievo.
La Maison Valentino, continua a realizzare quella sintesi di tradizione e innovazione necessaria a un’industria creativa che costruisce il senso della bellezza.
La moda Valentino si declina attraverso gli abiti Haute Couture e Prêt-à-Porter donna uomo, e gli accessori Valentino Garavani, che comprendono scarpe, borse, piccola pelletteria, occhiali, foulard, cravatte e la linea fragranze. Un universo estetico presente in oltre 100 paesi nel mondo attraverso 175 boutique monomarca e 1500 punti vendita.
Il 7 Luglio 2016 Valentino nomina Pierpaolo Piccioli unico Direttore Creativo.
Una visione estetica contemporanea e l’eccellenza nell’esecuzione sono le linee guida sia del processo industriale sia delle lavorazioni manuali e artigianali che vengono eseguite negli storici Atelier di Piazza Mignanelli a Roma, dove è stata aperta anche la “Bottega Couture” , scuola di specializzazione artigianale per l’Alta Moda.
La sfilata Haute Couture di Valentino 2020 si è tenuta a Cinecittà, lo stesso Pierpaolo Piccioli ha spiegato in un’intervista in TV, i motivi di tale scelta di location.
Un luogo storico pregno di cultura e bellezza, una fabbrica di sogni che ha portato a tutti noi qualcosa da tenere caro nei ricordi. Un luogo dove grandi registi e grandi attori nel cinema hanno regalato se stessi al mondo, diventando icone di uno stile proprio ed inconfondibile .
Un omaggio a tutto questo ed al sogno la collezione Fall 2020 di Valentino.
Si è svolta in uno scenario di vuoto apparente, dove il digitale diventa complemento ed accessorio proiettando sugli abiti chilometrici, figure astratte, fiori, colori. Il bianco assorbe tutto, e restituisce amplificato quei giochi di luce.
I modelli sono trionfi di piume, ruche, che percorrono i vestiti in tutta la loro ampiezza e lunghezza( 5 metri) , caratteristica predominante è la verticalizzazione degli stessi.
Guardando questa meraviglia si rimane completamente galvanizzati, da tale spettacolo, che diventa un universo a sé, che regala spunti di riflessione artistica, evoca pensieri di bellezza e poesia.
Ne abbiamo davvero tutti bisogno.
Reportage di Sophie Sapphire Marzia Bortolotti 
Foto dal web 
Per sognare e vedere questa sfilata vi consigliamo di visionarla attraverso questo link:👇
More from Redazione Sul Palco

ALLA SCOPERTA DI DITA VON TEESE

Sensualità vintage dal Michigan
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.