JLIN

"Embryo"

Più di un decennio dopo essere emersa dalla scena del footwork del Midwest, Jlin sembra ancora che abbia appena iniziato.

Attraverso tre album tra il 2015 e il 2018, si è dimostrata capace di ritmi astratti da capogiro, strumentazione tradizionale che rimpicciolisce il globo e persino una colonna sonora di danza moderna minimalista ambient.

Sulla title track del suo primo vero disco da solista in tre anni, Jlin mostra ancora una volta l’imprevedibilità che è stata la sua forza.

È difficile immaginare che questa canzone, originariamente scritta per un gruppo di musica classica contemporanea, venga suonata da mani umane; è un esercizio di caos controllato che rivela Jlin nella sua forma più massimalista e audace di sempre.

Sotto un synth ronzante, gli iperritmi di “Embryo” rimbalzano in una costante metamorfosi.

Antonio Alberto Di Santo

Tags from the story
, ,
More from Redazione Sul Palco

EHI AMORE… CREDO DI AVER INGOIATO IL TUO CHEWINGUM

Al Teatro Euclide di Roma dal 15 al 17 febbraio 2019
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.