JLIN

"Embryo"

Più di un decennio dopo essere emersa dalla scena del footwork del Midwest, Jlin sembra ancora che abbia appena iniziato.

Attraverso tre album tra il 2015 e il 2018, si è dimostrata capace di ritmi astratti da capogiro, strumentazione tradizionale che rimpicciolisce il globo e persino una colonna sonora di danza moderna minimalista ambient.

Sulla title track del suo primo vero disco da solista in tre anni, Jlin mostra ancora una volta l’imprevedibilità che è stata la sua forza.

È difficile immaginare che questa canzone, originariamente scritta per un gruppo di musica classica contemporanea, venga suonata da mani umane; è un esercizio di caos controllato che rivela Jlin nella sua forma più massimalista e audace di sempre.

Sotto un synth ronzante, gli iperritmi di “Embryo” rimbalzano in una costante metamorfosi.

Antonio Alberto Di Santo

Tags from the story
, ,
More from Redazione Sul Palco

SILENCIO CABARET – OMAGGIO A DAVID LYNCH

A Roma l'unico varietà italiano ispirato al grande regista - Ospite speciale...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.