E voi chi siete?

Il bullismo non è uno spettacolo

L’Associazione Consiglio dei Bamboccioni presenta la Compagnia Dea Sipario in

E voi chi siete?

di Lodovico Bellè

Roma, istituto Aurelio Saffi, 19 ottobre 2020

Foto Chiara Palandri

Il teatro nelle scuole; un progetto che pochi istituti, sfortunatamente, sposano. Non così l’istituto Aurelio Saffi di Roma, nel quartiere universitario di San Lorenzo, dove il fermento culturale è sempre stato molto attivo. Il progetto presentato dalla Compagnia Dea Sipario è poi lodevole sotto ogni punto di vista; rivolto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria, ha toccato un nervo scoperto della società odierna: il bullismo. Dall’introduzione della psicologa Valentina De Paola ed il rapporto interattivo con i ragazzi, si è addivenuti alla definizione del bullismo ed alla sua differenziazione: diretto (verbale e fisico) e indiretto (esclusione sociale, cyber bullismo); i ragazzi interpellati hanno mostrato una grande maturità sia negli interventi che nell’attenzione rivolta allo spettacolo in sé, la cui conclusione spettava a loro dare.

Il plot è infatti semplice: quattro adulti vengono narcotizzati e rinchiusi in una sorta di panic room dalla sorella di un ragazzo che avevano bullizzato da piccolo; ma le riflessioni sorte sono state diverse: dal tipo di bullismo perpetrato, citato da ogni attore, alle ferite che questo porta nel profondo dell’anima della vittima, fino al tema della vendetta e del perdono. I 4 bulli, interpretati con calibrata misura dagli attori Vittorio Aliotta, Anna Malloni, Beatrice Poti e Alessandro Tozzi, han mostrato prima sorpresa per la gravità delle loro azioni e quindi il giusto pentimento, facendo arrivare sia il messaggio della falsa idea del bullismo come ‘scherzo da ragazzi’, esplicitandone invece la gravità, sia quello del perdono, condiviso da buona parte della giovane platea.

Lo spettacolo interattivo è stato scritto e diretto da Lodovico Bellè, prolifico autore teatrale, soprattutto di commedie e monologhi comici, ma fortemente impegnato anche in progetti di pedagogia teatrale; uno dei quali ha dato vita a questo “E voi chi siete?”, che ha portato sul palco lo spettacolo della vita, mostrando ai ragazzi quanto il bullismo può essere subdolo, mascherando sotto la falsa apparenza del gioco intenti che ledono non solo il corpo ma soprattutto la psiche di chi lo subisce.

Michela Aloisi

More from Redazione Sul Palco

L’ultima strega

La storia di Anna Goeldi raccontata in un musical appassionante
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.