Fulmini e Saette

Al 40° Fantafestival una supereroina tutta italiana

Anche la 40a edizione del Fantafestival si svolge quest’anno online, con un programma variegato ed attuale, più una finestra sui lungometraggi cult del nostro passato recente.

Abbiamo visto in anteprima una selezione dei cortometraggi in calendario, tutti di elevata qualità, e molti meritano una menzione a sé. Tra questi, abbiamo scelto l’originale Fulmini e Saette (Thunderbolts and Lightning Strikes) di Daniele Lince, protagonisti una ironica Carolina Crescentini ed un bravo Mario Sgueglia.

La Crescentini è Emma, alias la Donna Saetta, supereroina alle prese con un marito ignaro della sua identità e con la vita quotidiana di moglie. Ma cosa accade quando lui scopre la verità? In Fulmini e Saette, Lince porta sullo schermo un cult dei nostri tempi, il supereroe, ma lo rende umano. La Donna Saetta appare quasi una parodia dei classici eroi da fumetto Marvel; ma in realtà è il ‘dietro le quinte’ dell’eroe, quello che succede quando torna a casa dopo aver salvato il mondo (o una metropolitana, nel caso specifico).
Tra i classici, forse solo con I Fantastici Quattro era stata data agli eroi una vera dimensione umana, di famiglia; con Fulmini e Saette Lince porta la Donna Saetta nella dimensione della famiglia italiana, con Emma che si trasforma da supereroina in moglie perfetta. L’ironia del testo è interpretata con maestria dai due protagonisti, ed il ritmo dettato dalla regia scorre serrato nei dialoghi di coppia. Non ci dispiacerebbe vedere la famiglia della Donna Saetta in un prossimo lungometraggio.

Michela Aloisi

More from Redazione Sul Palco

LE STOFFE D’AUTORE DI MONICA

L'ultima idea di Monica Argentino
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.