Grey’s Anatomy stagione 17

I medici del Grey Sloan Memorial di Seattle e la pandemia

Grey’s Anatomy stagione 17

con Ellen Pompeo

Dopo l’interruzione forzata e prematura della 16° stagione lo scorso inverno a causa del Covid, Grey’s Anatomy è tornata in versione ridotta per la 17° stagione a partire dal 12 novembre (programmazione Usa); riallacciare tutti i nodi lasciati sciolti non è semplice, quindi la produzione ha deciso di optare per un salto temporale che permetterà di chiudere i conti in sospeso.

Cosa ne sarà di Jo dopo l’abbandono di Alex? Il matrimonio “rimandato” di Owen e Teddy a causa delle infedeltà di lei si celebrerà, o la coppia scoppierà definitivamente? Si parlerà ancora di De Luca e del traffico di organi da lui scoperto? Lui e Meredith riprenderanno la loro relazione? La 17° stagione, prima ancora di dare una risposta agli innumerevoli interrogativi dei fans, mette in gioco la carta Covid. Ritroviamo così il Grey Sloan Memorial in pieno assetto anticovid; reparti dedicati, dispositivi di protezione, il numero impressionante di morti, l’impossibilità di far riabbracciare i malati ai loro cari, quasi un enorme flashback di quel che è accaduto realmente nel mondo nei primi mesi di questo 2020. Essendo ambientato negli Stati Uniti, non mancano poi le rivendicazioni sociali, soprattutto riguardanti le persone di colore ed il Black Lives Matter. In tutto questo, ritroviamo Meredith Grey in prima linea e la prima a cadere; per tutta la prima metà della 17° stagione infatti, la vedremo in un letto del suo ospedale a lottare tra la vita e la morte. Mentre intorno le storyline proseguono, con Owen e Teddy che si chiariscono ma sono ormai scoppiati, Miranda e Ben che si amano a distanza per la paura del contagio come pure Maggie e il suo fidanzato che vive in un’altra città, Richard e Catherine che ritrovano l’armonia, Tom che, ancora innamorato di Teddy e ferito nel cuore si ammala anche lui di Covid, Amelia e Link che sono la coppia più felice dello show, Meredith dorme e sogna.

Eccola, la grande sorpresa di Grey’s Anatomy 17: il ritorno di Patrick Dempsey e il suo dottor Stranamore, seppure solo in sogno. L’emozione di rivedere insieme quella che era la coppia principale dello show non si può esprimere a parole; dopo di lui, nessun partner sembra essere in grado di sostituirlo al fianco di Meredith (eccezion fatta, forse, per la meteora Nathan, ma la showrunner Krista Vernoff ha pensato bene sul più bello di far tornare la sua ex fidanzata, sorella di Owen, dal mondo dei presunti morti…). Ma le emozioni dal passato non finiscono qui; in un’altra puntata, infatti, è tornato nel limbo di Meredith anche l’ingenuo e buono George, e il confronto tra i due ha emozionato forse ancor più di quello con Derek. Per il nuovo anno e le nuove puntate sono previsti, forse, altri ritorni; intanto la prima metà di stagione si è conclusa così, lasciando Meredith e Tom alle prese con il Covid e tutto ancora da scoprire.

Michela Aloisi

More from Redazione Sul Palco

The New Mutants

Nuovi mutanti alla riscossa
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.