Rwanda e Die Mauer ora disponibili su Amazon Prime Video

Il regista Riccardo Salvetti ha voluto raccontarci, in esclusiva per SulPalco, la magia di un incontro festivaliero e i tanti sviluppi positivi riguardanti il suo cinema

.

“Ho conosciuto Stefano qualche mese fa durante uno degli incontri col pubblico più belli del percorso festivaliero di Rwanda. Eravamo a Ravenna al Nightmare Film Festival e lui stava seguendo le proiezioni in veste di reporter. Alla fine dell’incontro in sala abbiamo proseguito nella chiacchierata anche nel foyer del cinema e da lì ne uscì un articolo su CineClandestino che ricordo ancora con molto piacere.
Così appena giunta questa news ho pensato di raccontare anche a lui come è proseguita l’avventura di Rwanda e in seguito de Il Muro nei mesi successivi.

La mia passione per il cinema è trasversale, nel senso che quello che amo fare è raccontare storie sperimentando la contaminazione di generi. Ed entrambi questi due film nascono così. Prima di essere pellicole erano spettacoli teatrali. Spettacoli scritti e interpretati da Marco Cortesi e Mara Moschini, con i quali si è sviluppata una collaborazione professionale che ormai si fonde con l’amicizia, così come il teatro e il cinema in questi film si fondono in qualcosa di nuovo e unico.

Inizialmente sembravano progetti impossibili, ma poi grazie all’aiuto dei tantissimi donatori delle campagne di crowdfunding e al sostegno del Fondo Audiovisivo Regionale abbiamo realizzato due opere sì indipendenti ma dal respiro internazionale. E tutto questo è stato possibile con il contributo creativo di tantissimi professionisti del territorio emiliano-romagnolo.”

Nel team creativo: Massimo Gardini (direttore della fotografia), Davide Caprelli (compositore), Matteo Santi (montatore), Apollonia Tolo (make up artist), Ariane Lanchais (costumi), Corrado Magalotti (audio), Alberto Bandini (colorist),
Protagonisti principali della pellicole sono Marco Cortesi, Mara Moschini, Rosanna Sparapano, Aaron Mccarhty, Sophie Longhini, Stephanie Del Bino, Filippo Lanzi, Stefano Farolfi.

Rwanda, ispirato ad una storia vera, porta sullo schermo la vicenda di una giovane donna che si trova a vivere la drammatica pagina del genocidio Rwandese del 1994 nel tentativo disperato di salvare la propria bambina dai massacri. Il film dopo il debutto alla 75° Mostra del Cinema di Venezia in accordo con le Giornate degli Autori è stato premiato come Miglior Film Indipendente Europeo a Parigi, ricevuto decine di premi e riconoscimenti negli Stati Uniti, è stato Official Selection in importanti vetrine come Durban Film Festival e Ischia Film Festival ed infine è stato insignito dell’Unesco Gandhi Medal all’IFFI – Goa (India).

Die Mauer – Il Muro, trasposizione in chiave cinematografica dell’omonimo spettacolo teatrale, narra 4 reali vicende di coraggio e desiderio di libertà avvenute durante i difficili anni della divisione della Germania: 4 eroici e indimenticabili gesti di coraggio nel tentativo di scavalcare il Muro più invalicabile della Storia, il Muro di Berlino. Dopo la prima TV Rai in occasione del trentennale della Caduta del Muro, il film è ora disponibile on demand.

Un percorso che riempie di soddisfazione i protagonisti di queste produzioni:

Riccardo Salvetti – Regista
“La gioia più grande è sapere che ora entrambi i film ora sono online disponibili in streaming per chiunque abbia voglia di vederli o rivederli. Per “Die Mauer” era previsto lo stesso percorso di distribuzione ad evento in sala come fu per “Rwanda”, ma la situazione di emergenza e i cinema chiusi non lo hanno permesso. Il cinema è sicuramente il posto più bello e completo dove vedere e condividere un film prima del rilascio sulle piattaforme, un po’ questo è mancato, ma bisogna ammettere che la condivisione libera sul web permette di rendere fruibili le opere con quanto più pubblico possibile, ed i film sono fatti per essere visti dalla gente, quindi passa l’amarezza per il percorso in sala mancato e rimane la piena soddisfazione di vedere i nostri titoli su una piattaforma con un così elevato numero di utenti”

Massimo Gardini – CEO Horizon srl
“Dopo tanti sforzi, non solo di Horizon, ma di tutti i componenti della troupe che hanno investito anima e corpo in questi progetti, approdare su una piattaforma come Amazon Prime Video è un grande traguardo. Ora vedremo se il nostro cinema indipendente, amato da molti, potrà riscontrare l’interesse e l’entusiasmo di tanti. Se così sarà avremo raggiunto un traguardo importante e simbolico: il cinema indipendente, veicolando un messaggio vero e profondo, è in grado di agganciare anche un pubblico mainstream”

Marco Cortesi e Mara Moschini – Attori protagonisti e Cosceneggiatori
“In tantissimi ci chiedevano dopo la visione dei film dove fosse possibile vederli, condividerli e spesso eravamo in difficoltà ad annunciare semplicemente un calendario di date in luoghi fisici, l’incontro col pubblico è qualcosa di fantastico, ma spesso sentivamo il desiderio di rendere i film fruibili da chiunque. Ed ora siamo felici nel poter rispondere con due semplici link…
Rwanda: https://www.primevideo.com/detail/0HKF6QVWWCNZCT1KQQK6JV31YF
Die Mauer: https://www.primevideo.com/detail/0GQL0O7I9WDPJFC6B43X6CUL5L

Written By
More from Stefano Coccia

Fritto Mistico al Teatro Le Sedie

Sacro e profano nell'avvolgente, umanissima e talvolta caustica rappresentazione di Alessandra Caputo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.