DIVES IN MISERICORDIA

La Roma che non ti aspetti

Uno dei luoghi di culto più sperimentali di Roma è la cosiddetta Chiesa del Giubileo, il progetto principale del programma “50 chiese per Roma 2000”.

Dedicato a Papa Giovanni Paolo II e al Vaticano, l’edificio sacrale è stato in gran parte finanziato dalle imprese di costruzione. Il principale elemento innovativo del progetto architettonico realizzato dallo studio Richard Meier & partners, è costituito da una composizione di tre sezioni di una sfera con lo stesso raggio, ma con centri diversi. Essi simboleggiano la Trinità e in senso figurativo proteggono i fedeli con la loro forma a conchiglia. Queste tre vele in calcestruzzo e la parete laterale portante sono composte da 358 elementi singoli del peso di dodici tonnellate ciascuno. Lo sbalzo della vela maggiore raggiunge i 26 metri. Calcestruzzo a vista, vetro e travertino sono i materiali usati per realizzare quest’opera.

Per ottenere l’effetto bianco della facciata tipico dei lavori di Meier è stato utilizzato un calcestruzzo particolare, sviluppato appositamente per questa costruzione: si tratta di un calcestruzzo di alta qualità, arricchito con particelle di titanio e polvere di marmo di Carrara. Meier ha paragonato l’effetto del tetto in vetro sospeso alla sensazione provata all’interno di una chiesa gotica, la cui imponente altezza invita lo spettatore a guardare verso Dio.

Vi invitiamo a visitare questa chiesa dalle caratteristiche molto particolari situata nel quartiere Alessandrino in Largo Terzo Millennio.

Antonio Alberto Di Santo

More from Redazione Sul Palco

LA COMMEDIA DELLA VANITA’

Al Teatro Argentina di Roma
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.