BCT MUSIC FESTIVAL 2021

Musica ad alta quota nel Parco Regionale del Taburno

Edizione 0 questa del Bct Music 2021 ricca di attività culturali, il tutto all’insegna della socialità, condivisione e rispetto per l’ambiente. Un festival aperto a tutti, giovani, famiglie, appassionati di trekking, sportivi e amanti della musica e della natura. Una moltitudine di attività su più palchi, alcune in contemporanea, tutte sul Parco Regionale del Taburno e ad ingresso gratuito.

Sono tutte attività sostenibili con il parco – ha spiegato l’organizzazione -. L’idea è quella di attrarre ulteriormente gli amanti della montagna ma in un modo differente, più sostenibile, con dei piccoli eventi musicali e altre attività. Un evento che unisce la passione per la cultura e quella per la natura, realizzato con la partecipazione è il contributo della regione Campania e promosso dall’Entre parco regionale del Taburno.

La manifestazione si concentrerà sul pianoro di Camposauro ed è stata inaugurata sabato 31 luglio, alle 11, con una tavola rotonda per raccontare la candidatura del Parco Regionale a Geopark Unesco. Alle 19 poi il concerto di apertura ‘I suoni del Taburno’ a cura dell’Orchestra Filarmonica di Benevento.

“È una occasione per vivere il Parco del Taburno a 360 gradi, – ha dichiarato il direttore artistico del Bct, Antonio Frascadore – non solo prendendo parte alle attività sportive in programma – organizzate in collaborazione con le associazioni della Consulta del Parco – ma anche ascoltando l’Orchestra Filarmonica di Benevento o Luca Aquino e Giovanni Guidi, appuntamenti culturali di qualità, per poi passare in serata dalla natura alla storia con i concerti nel capoluogo. “La musica è un aggregante trasversale, prende qualsiasi fascia sia dal punto di vista anagrafico che culturale” – ha concluso Frascadore -. E noi continueremo a lavorare in quest’ottica perché la cultura è di tutti ed è un bene prezioso”.

Domenica 1 si prosegue con l’incontro ‘Vino, Sannio, brand. Cultura e formazione’ con le conclusioni dell’enologo Riccardo Cotarella. Alle 17 ad allietare ci penserà il sax di Vincenzo Saetta e il piano di Bruno Salicone.

Lunedì 2 gran finale, alle 17, con ‘Amore bello’ il concerto di Luca Aquino alla tromba e Giovanni Guidi al piano.

Antonio Alberto Di Santo

More from Redazione Sul Palco

DOGGO E KRIS, INFLUENCER QUASI DI PROFESSIONE

Alessandra ci parla delle sue creazioni
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.