FIORELLO: PRESENTA…FIORELLO!

Le quattro giornate di Ostia di Fiorello

Il parco archeologico di Ostia Antica, che quest’anno festeggia i cento anni di spettacoli (1922-2022), ha ospitato le “quattro giornate” di Rosario Tindaro Fiorello con il suo spettacolo “Fiorello: presenta Fiorello!”. Lo showman apre con i ringraziamenti ad Ostia Antica per la calda accoglienza, presenta poi la band (alle tastiere il maestro Enrico Cremonesi, al basso Carmelo Isgrò, alla chitarra Antonello Coradduzza, alla batteria Massimo Pacciani) mentre i titoli di coda scorrono alle sue spalle sullo schermo gigante. La scelta originalissima di incominciare dalla fine è stata molto apprezzata dal pubblico il quale ha percepito subito lo spirito della serata all’insegna dell’ironia e del divertimento. Rosario ha fatto notare che in prossimità del proscenio erano state collocate delle strisce antiscivolo di colore rosso per indicare il limite oltre il quale non sarebbe dovuto andare, ironizzando per tutta la serata sul fatto che lui non è mica come Massimo Ranieri e Pelo Pelù (recentemente caduti dal palco durante i rispettivi concerti). Molto apprezzati gli omaggi canori resi ai grandi dello spettacolo da Raffaella Carrà, sua amica storica, a Gigi Proietti non tralasciando i grandissimi Domenico Modugno e Franco Battiato.
Il mattatore catanese è insorto contro tutto e tutti a partire dal problema dello smaltimento dei rifiuti di Roma “di cui se ne occupano i cinghiali” che hanno fondato anche un partito che è in forte ascesa. Ha proseguito poi con la piaga del traffico romano “ho impiegato più tempo per arrivare da Roma a Ostia Antica che per andare a Firenze”, mentre coniugava improbabili verbi latini per far bella figura con il Direttore del Parco Archeologico di Ostia antica presente in prima fila e con gli altri ospiti d’onore, tra i quali, Laura Pausini, Paola Cortellessi, Luca Sardella ed il brillante comico Valerio Lundini nonché il cardiologo personale al quale ha raccomandato di tenersi pronto con eventuali massaggi cardiaci vista l’età anagrafica degli spettatori. Ha poi ironizzato sul superbonus per la ristrutturazione edilizia, dicendo che a Roma ha visto facciate ristrutturate senza che dietro ci fosse il palazzo.
Lo Show di Fiorello è stato divertentissimo così come era prevedibile che fosse ma c’è da complimentarsi vivamente con Rosario e con gli autori (Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia) per aver toccato problematiche importantissime per l’Italia e per la sua Capitale che non tutti, per la logica del politicamente corretto, avrebbero affrontato in uno spettacolo d’intrattenimento. Mi raccomando non perdetevi per alcun motivo al mondo questo formidabile show.
La tournée continua…Fiorello sarà l’11 e 12 luglio a Matera, il 16 luglio a Paestum, il 23 luglio a Santa Margherita di Pula e il 17 settembre all’arena di Verona.

Ivan Natali

More from Redazione Sul Palco

Zombie contro zombie

Non fermate la cinepresa!
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.