Oh my god, look them!

Mostra bi-personale di Linda De Zen e Lola Giffard-Bouvier

.

Up Urban Prospective Factory e Strange Opera presentano

Oh my god, look them!

mostra bi-personale di Linda De Zen e Lola Giffard-Bouvier

                                         

a cura di Rossana Calbi

dall’1 al 16 luglio 2022

inaugurazione venerdì 1° luglio 2022

dalle ore 18.30

Lo spazio espositivo di Trastevere apre le porte al contemporaneo con l’approfondimento dell’arte di Linda De Zen, la ricerca dell’artista vicentina è stata già presentata dalla gallerista Marta Di Meglio che ha voluto approfondire la progettualità materica e pittorica di De Zen con l’incontro dell’artista francese Lola Giffard-Bouvier.
Per la prima volta in mostra, Giffard-Bouvier supera la sua formazione grafica e si modula nelle forme macchiate e sensibili di De Zen.
Le due artiste con una formazione molto diversa, quella di Giffard-Bouvier è grafica e mentre De Zen ha un imprinting teorico-artistico, congiungono il loro fare per dichiarare quello che è il rapporto con il pubblico, senza costringere all’immedesimazione, senza superare la quarta parete, le due artiste fanno entrare il pubblico nelle loro opere.
Un lavoro a quattro mani che si divide in pochi piccoli punti, per ritornare ad avvolgere l’osservatore in un telo e a farlo sedere affianco a una scultura modulata con la penna 3D che non è altro dallo sguardo, lo include e lo guida con gli stessi occhi dei protagonisti rappresentati.

Oh my god, look them! Racconta e descrive lo stupore non di chi si trova di fronte alle opere, ma di chi le realizza.

Metodologie distinte, sguardi differenti, uno meticoloso che si basa per intero sull’attenzione ai minimi dettagli quello di Lola Giffard-Bouvier e l’altro che nasce dalla volontà di non guardare ma solo di fare, le azioni si sono incontrate dopo che le idee si sono allineate in un processo creativo supportato dalla curatela di Rossana Calbi, che sta lavorando con le due artiste su più progetti che alla fine di questa estate si chiuderanno con la creazione di un murale, a Presicce-Acquarica (LE), con la co-curatela di Viviana Cazzato.
I progetti si affiancano e si modulano come avviene in ogni incontro. Rossana Calbi ha già curato tre mostre di De Zen e Giffard-Bouvier e De Zen hanno già collaborato per la realizzazione di una pubblicazione che segna la nascita della casa editrice Beauroma Books, casa editrice indipendente il cui lavoro sarà presentato il 16 luglio alle ore 16.00 grazie alla presentazione di Clara Ciccioni, editor, traduttrice e ricercatrice indipendente.

Lola Giffard-Bouvier
Linda De Zen

Lola Giffard-Bouvier si laurea all’Ensav la Cambre (Bruxelles) in tipografia, nel 2016 in un viaggio di approfondimento a Londra elabora e sviluppa la sua font. Si trasferisce a Roma e inizia un percorso lavorativo con la casa editrice di arte NERO / NOT
e nel 2021 fonda la sua casa editrice Beauroma Books.

Linda De Zen si laurea in spettacolo al DAMS di Padova.
Il suo interesse per l’arte si sviluppa anche praticamente: inizia a studiare da sola diverse tecniche, la fotografia analogica, il mosaico e infine la pittura. Il suo processo pittorico si sviluppa nei ritratti a occhi chiusi, opere in cui l’artista rifiuta l’osservazione del medium da usare e si concentra sul soggetto che ha di fronte trasformando la sua percezione visiva nel tratto. Nel 2017 arriva a Roma, qui inizia il suo percorso espositivo.

Written By
More from Stefano Coccia

Marco Bellocchio ospite d’onore del Ravenna Nightmare Film Fest

Il Festival ravennate inaugura la sua Online Edition, dal 31 ottobre all'8...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.