Indiecinema Film Festival: “Solo” di Andrea Torresani alla Bottega dell’Attore

Domenica 5 maggio, ore 18, pomeriggio “stile Fantafestival” alla Bottega dell’Attore di Roma: in programma, per il Concorso Lungometraggi, il thriller/horror nostrano “Solo” di Andrea Torresani!

Il Concorso Lungometraggi di Indiecinema Film Festival – Terza edizione torna domenica 5 maggio un po’ manzonianamente (“Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro”) alla Bottega dell’Attore, situata in Via dei Volsci 3 zona San Lorenzo, Roma.

E lo fa tramite un autarchico lungometraggio, che non sfigurerebbe neanche al Fantafestival!

Bizzarro horror/thriller d’impronta naturalistica girato dalle parti del Garda, Solo di Andrea Torresani  mette in guardia il pubblico, che abbia in programma o meno un’escursione solitaria nei boschi,  da un doppio pericolo: il classico killer psicopatico che si nasconde dietro una maschera e… i cinghiali!!!!!

Riuscirà l’eroe di turno a fronteggiare entrambe le minacce?

Prima del film, verrà proiettato un simpatico video coi saluti dell’autore al pubblico di Roma, video in cui Andrea Torresani oltre a presentare questo suo nuovo lavoro lancia un importante, condivisibile messaggio a favore della Natura e degli animali

Ecco  trama del film e note biografiche dell’autore

Solo di  Andrea Torresani (Italia 2023, 75’)

Claudio, un uomo stanco della solita routine, si avventura in un luogo selvaggio, fuori dai suoi percorsi quotidiani. Tuttavia per ragioni non chiare, viene circondato da un branco di cinghiali inferociti. Resta pertanto isolato dalla civiltà. Durante una festa, invece, la sua ex fidanzata viene a sapere dell’assenza dell’ex amante e si mette in viaggio per ritrovarlo. Così facendo, in mezzo al bosco, attirerà l’attenzione di un assassino dai piani imperscrutabili, che al pari dei cinghiali finirà per tormentare la coppia, dando la caccia ad entrambi…

IL REGISTA

Nato l’11 giugno 965 a Bussolengo (VR) e socio S.I.A.E. dal 1992, Andrea Torresani svolge oggi le attività di giornalista, autore e attore. Dopo aver conseguito il titolo di studio di maturità scientifica, in parallelo all’iscrizione alla facoltà di farmacia di Padova, ha svolto la sua attività di autore con testi poetici, e di attore nella pubblica recita di commedie teatrali. Ha partecipato a recital di poesia con il Gruppo Azetarte di Verona e collaborato alla stesura di testi poetico teatrali. Ha conseguito nel frattempo riconoscimenti nell’ambito  della poesia in vari concorsi nazionali e, dal 1992, ha iniziato a collaborare con il quotidiano “Il Nuovo Veronese” e successivamente con altre testate giornalistiche locali come “L ’Arena” di Verona e nazionali  come “L’Indipendente”. Nel frattempo, dopo aver ottenuto l’iscrizione all’Albo dei Giornalisti (1994), ha svolto pure attività di ricerca storica dando alle stampe nel 1996, in collaborazione con l’autore Rino Pio Accordini, il libro “29 maggio 1848” che narra delle vicende della prima guerra d’indipendenza sul lago di Garda. Un libro patrocinato dai comuni del Garda veronese che pone in nuova luce le popolazioni combattenti sul Garda per l’unificazione italiana.

Successivamente l’autore ha dato alle stampe la raccolta poetica “Romance”, in abbinamento con le immagini dei paesaggi gardesani ritratti dal fotografo Marcello della Valle. Nel 1999 dopo essere stato il cofondatore del giornale “Il Corriere del Garda”, ha fondato con Annamaria Riolfi l’Associazione culturale “Corriere della Riviera” e il periodico Corriere della Riviera. che conduce un’azione per la tutela e promozione delle arti, della cultura e dell’ambiente gardesano. Nello stesso anno è uscito il video “Romance” (patrocinato da alcuni comuni del Garda ) diretto e interpretato dallo stesso autore. Video poi presentato e recensito al festival Fedic di Arezzo (2000) e finalista del “Festival degli ultracorti” Roma.

Nell’anno 2000, Torresani ha ideato il “ Premio Riviera -Premio Laurence Olivier e Premio Vivien Leigh creato per abbinare ad autori emergenti personaggi già affermati. Premio oggi patrocinato dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Verona, dal Comune di Torri del Benaco, dalla Comunità del Garda, dalla Pro Loco Baldo Garda e in collaborazione con il comune di Garda e la “Fondazione Mariele Ventre di Bologna”. Di anno in anno fanno parte della giuria personaggi di spicco  e vengono premiati artisti provenienti da tutt’Italia. Nel contempo l’autore ha svolto anche attività di ricerca archeologica ponendo in evidenza una struttura d’origine romana presente nel territorio gardesano.

Tornato alla sua attività in ambito audiovisivo, nei primi anni duemila Torresani ha completato il film “Cacciatori di mostri” che lo vede impegnato come attore, regista e soggettista. Il film, proiettato in anteprima a Garda nel dicembre 2004 e presentato nel luglio 2005 all’11esimo Sangio festival internazionale, ha raccolto un ampio consenso di pubblico e di critica. Più di recente il cineasta è tornato dietro la macchina da presa con “Solo”, lungometraggio in concorso alla terza edizione di Indiecinema Film Festival.

Ingresso con tessera dell’associazione + 2 Euro di sottoscrizione

Written By
More from Stefano Coccia
Abisso nero di Ronald Russo è l’horror che ha anticipato il Coronavirus
Presentato in streaming nell’edizione 2020 del Fantafestival, Abisso nero verrà proiettato nuovamente...
Read More
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments