TEXTO 1

una mostra personale di Daisy Triolo sulle parole di Giuseppe De Paolis

.

Latinadamare e Strange Opera presentano

TEXTO 1
una mostra personale di Daisy Triolo sulle parole di Giuseppe De Paolis

nella presentazione a cura di Rossana Calbi

10 giugno 2023

dalle ore 18.30

Sabato 10 giugno per la prima volta da Latinadamare un progetto espositivo che non si limita alla tela incorniciata, ma che diventa parte di un ragionamento materico basato sulle parole: Daisy Triolo dà corpo alle poesie di Giuseppe De Paolis.

Texto 1 è la prima tappa, di un progetto ideato e curato da Rossana Calbi, in cui per la prima volta l’artista visiva Daisy Triolo si dedica a un progetto in cui ha un alter ego da rendere materia. La poesia di Giuseppe De Paolis è il punto di partenza per costruire immagini, per intrecciare parole non dando solo tangibilità al pensiero autoriale ma costruendoci un supporto con una forma e quindi deformabile.
Le parole scritte e poste dopo il pensiero ritornano alla strada iniziale, si destrutturano prendendo il rischio di diventare altro, un dono che cambia funzione in base alle mani di chi lo custodisce.
Così la poesia di Giuseppe De Paolis prende colore: il blu della cianotipia e acquisisce una struttura quella del cuore dell’artista Daisy Triolo.

Il punto sosta ARTE di Latinadamare diventa il luogo della trasformazione, e di cambiamento perché nulla si può fermare in una perfezione formale, tutto si deve evolvere e può mutare se è ancora vivo. Texto 1 parte proprio dall’idea del rapporto e della vicinanza che crea un’alterazione e quindi un altro a cui rapportarsi.

Giuseppe De Paolis si laurea in Ingegneria alla Sapienza di Roma. I suoi interessi molteplici si sviluppano con una raccolta ricercata di manga e fumetti e un’importate collezione d’arte. Le sue poesie sono state pubblicate da Aletti editore, Dantebus, Pagine Abrabooks e BookSprint edizioni.

Daisy Triolo è un’artista laureata in Storia dell’arte con un master in Digital Heritage alla Sapienza di Roma. Attualmente opera come tatuatrice, usando anche questa tecnica per esprimere la sua ricerca, che si è palesata in diverse esposizioni nazionali e internazionali (in Irlanda, Portogallo, Spagna, Russia, Stati Uniti e Australia). È vincitrice del premio under 35 alla Biennale di Latina nel 2016.
Nel 2018 la sua opera
Misuro la Felicità, è entrata nella Collezione permanente del MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz a Roma. È finalista del Concorso MArteLive nel 2019.

Punto di sosta ARTE (ex tipografia IL GABBIANO) viale XVIII dicembre, Latina
latinadamare.it

Written By
More from Stefano Coccia
La voce di Roma: un monumento a Gabriella Ferri di Gianluca Bagliani
Il 29 ottobre l'evento per ricordare la cantautrice romana
Read More
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments