Goldy ti presento Maddy

Divertente omaggio a Goldoni al Teatro Elettra

Goldy ti presento Maddy (ovvero: Goldoni prova la Serva Morosa)
Roma, Teatro Elettra 25-28 gennaio 2024
Di: Antonella Antonelli
Regia: Massimiliano Milesi
Acting Coach e Aiuto Regia: Antonella Antonelli
Con: Antonella Antonelli, Domenico Argentieri, Maria Cipriano, Emilia Guariglia, Laura Nardi, Alessia Pelagatti, Vito Massimo Spedalieri
La Voce di Goldoni è di Massimiliano Milesi

Da un’idea originale di Antonella Antonelli, la Compagnia Teatro da Viaggio porta in scena un Goldoni-non Goldoni: nell’ambito del lavoro effettuato sull’autore veneziano ed in particolare sui personaggi interpretati dalla sua prediletta Maddalena Marliani-Raffi, Goldy ti presento Maddy è una curiosa parodia di un backstage dell’epoca. Il sottotitolo lo spiega bene: Goldoni prova la Serva Morosa; lo spettacolo infatti, in una sorta di teatro nel teatro, mette in scena il tentativo dell’autore di rappresentare sul palco la famosa Serva Amorosa, che nella finzione comica si trasforma in Morosa.

In scena con la mattatrice Antonelli, che interpreta una inedita e peperina Maddalena, gli attori si sdoppiano, impersonando due personaggi ciascuno, in un gioco di ruolo che confonde ed affascina, donando ritmo e giocosità all’opera stessa. Ecco allora l’istrionica Emilia Guariglia nei panni di Arlecchina e Madame Le Chat e la brava Alessia Pelagatti in quelli di Silvestra e Rosaura; mentre le controparti maschili, interpretate da Domenico Argentieri e Vito Massimo Spedalieri, sono impegnate in un gioco dialettico e fisico, che va dalla commedia degli equivoci allo slapstick.

Un gioco delle parti che richiama il cabaret puro, in una contaminazione artistica che è al tempo stesso un’omaggio all’arte tout court: dal canovaccio alla riforma goldoniana, teatro classico ed improvvisazione si mescolano con il teatro comico ed i numerosi riferimenti cinematografici, in un tempo non tempo dove passato, presente e futuro non esistono. Se lo stesso titolo, Goldy ti presento Maddy, è un chiaro richiamo a Harry ti presento Sally, non mancano le colte citazioni, dalla Divina Duse ad autori e registi contemporanei; mentre la Serva Amorosa goldoniana, che si indebita per salvare il padrone, in questa moderna rivisitazione rivendica il ruolo preponderante della donna, che verrà esplicitato poi nell’archetipo della donna forte nella successiva La Locandiera.


Goldy ti presento Maddy è uno spettacolo innovativo, ironico, un ponte tra la nostra tradizione teatrale ed un futuro che vede rinascere il ruolo femminile; femminista senza le storture del femminismo, gioca con Goldoni e con il maschio senza prevaricarlo, coinvolgendolo piuttosto in un inedito ed efficace passo a due, aggiungendo alla parità di genere dichiarata la parità di stato sociale, rendendo nel liberatorio girotondo finale la centralità dell’individuo rispetto alle barriere educative e sociali.

Michela Aloisi

More from Redazione Sul Palco
ENZO FERRARI: IL FILM
Modena blindata per le riprese del film su Enzo Ferrari
Read More
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments